Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Parità Dei Sessi
FerraraForum.it > Off Topic > Pensieri Profondi
Vale
A che punto siamo?
Esiste davvero?
In che campi sì in che campi no?

Dite dite...
Genjo Sanzo Oshi
COS'è?
NON ESISTE.

nè al lavoro, nè in casa, nè parlandone con altre donne, nè parlandone con altri uomini.

ma non ho ancora capito se la cosa mi sta bene o meno. giiiiii.

(scusa vale, ho una posizione intermedia.. magari all'inizio ti serviva una/uno che la sparasse grossa tipo: è tutta colpa degli uomini, della chiesa, della mafia, a partire dal principio paleocristiano della divinità maschia, quando tutte le altre divinità erano parimenti femminili/maschili, se non dee madri...

ma stasera mi sento moderna... e impari).
Roberta 80
Secondo me non esiste in molti campi ed è innegabile.
Ci sono ancora settori lavorativi in cui le donne fanno
più fatica ad affermarsi, da quello delle costruzioni alla
politica stessa. Basta pensare alle quote rosa e ai
vari tentativi di far passar leggi su leggi a riguardo.
Non mi esprimerò qui nei confronti delle quote rosa perchè
non è il topic adatto (ma lasciatemi dire che mi lasciano
perplessa), era solo un esempio.

Comunque di miglioramenti negli ultimi anni se ne son
visti eccome e la situazione spero andrà sempre più
normalizzandosi
Vale
@ Gnegnognagno: ma scherzi? Il tuo intervento va benissimo.

Sono d'accordo con te Roberta. In molti campi la parità dei sessi non si sa nemmeno cosa sia, ma sicuramente le cose sono molto migliorate negli ultimi 60 anni.
Roberta 80
Si son migliorate molto però ancora, secondo me, manca una
certa "abitudine" a vedere le donne in certi ambiti. Io ad esempio
se metto piede in cantiere vengo guardata come un alieno! rofl.gif
graograman
anche se metti piede in un atelier

icon_smile.gif
Roberta 80
Cioè come te dal parrucchiere?! icon_mrgreen.gif
graograman
colore che mi vogliono bene sono ricambiati

quei tre peli in testa sono coccolati quasi come il chiuaua di Paris Hilton
Roberta 80
Quindi anche loro hanno a disposizione un conto corrente
come quello dei Bee Gees e sono proprietari di 14 ville al
mare...ecco! vedi perchè spariscono, van tutti al mare! icon_mrgreen.gif
Morpheus
La parità dei sessi è pura utopia...

già a livello biologico esistono delle "gerarchie" molto chiare in merito, figuriamoci a livello sociale!

Mi spiego meglio...

La funzione biologica dell'uomo è da sempre stata quella di "partecipare" alla riproduzione, non quella di "governare" le varie fasi della riproduzione...e c'è una bella differenza!

Se volessi lanciare una provocazione direi: "a cosa servirebbe l'uomo con l'avvento della procreazione assistita?" provate a riflettere...
Inoltre è statisticamente dimostrato che le donne sono in media più intelligenti (anche se propendono più per la parte sinistra del cervello, ovvero quella irrazionale, mentre gli uomini sono decisamente più orientati verso la parte destra) e corrette nel gestire i rapporti interpersonali.

L'unica cosa che "manca" alle donne è quella sorta di decisione e fermezza (specialmente la capacità di imporsi) che tipicamente appartiene agli uomini e che, volendo, potrebbe spiegare il motivo per cui l'85% dei dirigenti d'azienda sono uomini.
Non che le donne siano inferiori....è solo che manca una certa capacità di saper "ringhiare" in faccia agli altri quando serve.

Ergo, l'utilità dell'uomo va forse esaurendosi?

Come dite, ci sono i lavori manuali e di fatica?

Signori, le macchine le hanno inventate apposta da oltre 200 anni....fate un pò i vostri conti!
Brasil
Allora spiegami l'utilità di un Vigile del Fuoco donna... serio.gif
Adrian
La parità dei sessi sarebbe un pensiero profondo? 4.gif

Secondo me il problema del fatto che nei campi dove hanno capacità, le donne in realtà son trattate come se non le avessero, non è risolvibile decantando parità, ma semplicemente rispetto. Quello dovuto alle donne in quanto persone.

Parità è un termine più "pericoloso" perchè porta a una sorta di obbligo a essere tutti uguali (in questo caso uomini e donne) che non mi sembra utile o bello o sensato o auspicabile. Un po' come la parità sociale porta al comunismo. Perfetto avere tutti le stesse opportunità (anche se utopico), ma non obbligare a essere uguali.

E visto che ci sono (vale anche il contrario!):

Women who seek to be equal with men lack ambition.
Timothy Leary
Morpheus
CITAZIONE (Brasil @ 4 Oct 2007 - 14:00) *
Allora spiegami l'utilità di un Vigile del Fuoco donna... serio.gif

se frequentassi le caserme sapresti che non ce ne sono poche in giro...
Brasil
Infatti ti ho chiesto di spiegarmela, cortesemente...

Secondo te un Vigile del Fuoco donna è efficiente e operativo quanto un collega uomo? E' assurdo.

Non può esistere parità dei sessi, semmai si può discutere di “pari opportunità”, e allora avrebbe senso.

Sono sostanzialmente d’accordo con chi dice che sono stati fatti passi da gigante in questo senso. Anche se c’è ancora molto, moltissimo da fare per evitare le discriminazioni, per esempio nei confronti delle persone Gay/Transgender.
Roberta 80
CITAZIONE (Adrian @ 4 Oct 2007 - 14:03) *
Secondo me il problema del fatto che nei campi dove hanno capacità, le donne in realtà son trattate come se non le avessero, non è risolvibile decantando parità, ma semplicemente rispetto. Quello dovuto alle donne in quanto persone.


Giustissimo! Anche dal mio punto di vista il discorso si sposta tanto
nella direzione della carenza di rispetto. Dall'altro canto è anche vero
che ci sono lavori o ambiti per i quali l'essere uomo o donna diventa
"necessario", ma non mi venite a dire che alle donne manca il polso
in generale perchè in quanto ad acidità e cattiveria sappiamo sfornare
chicche inimmaginabili! icon_mrgreen.gif
bzbiz
CITAZIONE (Brasil @ 4 Oct 2007 - 14:32) *
Secondo te un Vigile del Fuoco donna è efficiente e operativo quanto un collega uomo? E' assurdo.


Tu intendi per un problema di prestanza fisica? Per me una donna prestante ed allenata può dire la sua. Certo se prendi un uomo e una donna fisicamente simili e con pari allenamento l'uomo è più grosso... ma non vuol dire...

Uomini e donne non sono uguali (e dite a Cremonini di andare a cagare)... Ciò non vuol dire che uno si peggio dell'altra... anzi...

Giusto avere rispetto, giusto avere le pari opportunità. Quoto Adrian...
Genjo Sanzo Oshi
CITAZIONE (Vale @ 4 Oct 2007 - 11:01) *
@ Gnegnognagno: ma scherzi?


Delusion, anche tu?
Solo chi non mi conosce di persona può storpiare il mio nick, Vale.
A parte Mr. Goldoni.

Cmq ribadisco il concetto.
Parità non esiste, soprattutto in Italia.

Ma faccio un pensiero parallelo un po' sciapo.. e che cambia binario.
Sinceramente, dopo anni di riflessioni, ho scoperto che mi piace di più disporre dei fiori in un bel vaso, che stringere una stupida brugola.


Siamo diversi, siamo impari (chi per l'uno, chi per l'altro). E va bene così.

Chiaro che se devo capitanare un team di persone, prediligo le donne. icon_wink.gif

Sono impari.
Brasil
Certo, è per un "problema" di prestanza fisica. Una donna non sarà mai in grado di svolgere lavori "fisicamente" impegnativi...

Quoto Roberta:
CITAZIONE
Dall'altro canto è anche vero che ci sono lavori o ambiti per i quali l'essere uomo o donna diventa "necessario"


Un po' come per essere stilisti che bisogna essere Gay! rofl.gif

Comunque ribadisco, qui non bisogna parlare di "parità dei sessi", ma di "pari opportunità"! znaika.gif
andrek
Perfettamente d'accordo con brasil bisogna parlare di parita di opportunità tra uomini e donne mentre non potra mai esistere una parità dei sessi vorrebbe dire cancellare le particolarità tipiche di uomini e donne.
Morpheus
CITAZIONE (Brasil @ 4 Oct 2007 - 14:32) *
Infatti ti ho chiesto di spiegarmela, cortesemente...

Secondo te un Vigile del Fuoco donna è efficiente e operativo quanto un collega uomo? E' assurdo.

Non può esistere parità dei sessi, semmai si può discutere di “pari opportunità”, e allora avrebbe senso.

Sono sostanzialmente d’accordo con chi dice che sono stati fatti passi da gigante in questo senso. Anche se c’è ancora molto, moltissimo da fare per evitare le discriminazioni, per esempio nei confronti delle persone Gay/Transgender.

ti posso assicurare che ci sono delle donne che fanno la scala italiana meglio di molti loro colleghi uomini....è solo una questione di allenamento.
Brasil
Altrove, sono molto più indietro rispetto a noi: http://www.donneiran.org/

Non so cosa sia la "scala italiana", ma dubito fortemente che in caso di situazione ad alto rischio in mezzo al fuoco, oppure altre azioni "da Vigile del Fuoco" una donna possa essere non dico meglio, ma anche solo all'altezza di un uomo.

Ti faccio un esempio raccontatomi da un collega ex Vigile: una sera d'inverno in autostrada un autoarticolato che trasportava lamiere grosse si è ribaltato e ha disperso il carico sulla carreggiata. Hanno mandato una squadra in cui c'era anche una donna. Una volta arrivati sul posto i Vigili hanno rimosso il carico spostandoli via di peso, a braccia, con molta fatica causa anche ghiaccio. La donna non era capace né di spostare le lamiere, né di aiutare i colleghi... Utilità nella suddetta "missione": zero.
Morpheus
CITAZIONE (Brasil @ 4 Oct 2007 - 17:58) *
Altrove, sono molto più indietro rispetto a noi: http://www.donneiran.org/

Non so cosa sia la "scala italiana", ma dubito fortemente che in caso di situazione ad alto rischio in mezzo al fuoco, oppure altre azioni "da Vigile del Fuoco" una donna possa essere non dico meglio, ma anche solo all'altezza di un uomo.

Ti faccio un esempio raccontatomi da un collega: una sera d'inverno in autostrada una autoarticolato che trasportava lamiere grosse si è ribaltato e ha disperso il carico sulla carreggiata. Hanno mandato una squadra in cui c'era anche una donna. Una volta arrivati sul posto i Vigili hanno rimosso il carico spostandoli via di peso, a braccia. La donna non era capace né di spostare le lamiere, né di aiutare i colleghi... Utilità nella suddetta "missione": zero.

la donna era un vigile permanente o volontario?

perchè se era un volontario ti dico subito che anche se fosse stata un uomo non sarebbe cambiato nulla!

comunque la scala italiana è una scala in 4 pezzi alta 10,5 metri che viene montata sul posto dall'operatore....e ti assicuro che ci vogliono sia forza che attributi! b-rabbit.gif
Brasil
Da Repubblica.it -> Le quote rosa secondo il Cavaliere

Come siamo messi in Italia nel 2009? Ecco le "vergini che si offrono al drago" citate da Veronica Lario...
elenabby
è necessario essere tutti/e vigili del fuoco? icon_wink.gif pensiamo ai veri problemi invece, e scusate se rispondo ora a un argomento così vecchio... pensiamo che ora va di moda ammazzare le donne (non tutte ovviamente) che decidono di lasciare il loro uomo perchè vogliono rifarsi una vita e il tipo va in panico perchè non ha più la colf/mamma/amante al suo servizio quindi uccide, le notizie del genere si susseguono... che l'italia ha il più basso tasso d'occupazione femminile d'europa... che stiamo qui a interrogarci se la donna è abbastanza muscolosa per fare il vigile del fuoco (?) mentre in francia, germania, svizzera, nord europa predispongono concreti e reali aiuti alle famiglie, alle donne che lavorano, alle mamme e ai bambini... c'è vera assistenza, diritto all'epidurale ad esempio, in belgio c'è la tata di stato che va a casa della puerpera per 10 giorni dopo il parto per aiutarla gratis... poi ci chiediamo perchè qui non si fanno figli... in francia ci sono misure sull'occupazione femminile e il risultato è che ci son più mamme che lavorano più serene e con i bambini che hanno sicuramente diritto all'asilo... in scandinavia con le quote rosa ci sono più donne in parlamento, che legiferano per le donne, e nessuno è ancora morto di dolore per questo, anzi i maschi son d'accordo, e perchè non dovrebbero poi? e sempre in nord europa ci sono quote obbligate di donne nei cda, e altrochè se van bene le quote rosa altrimenti con sta parità non si comincia mai!!! qui siamo in una succursale del terzo mondo, senza contare che la liberia (mi pare che sia la liberia) ha votato le quote rosa per cui nel suo parlamento c'è il 50% di donne!!!!! capito? la liberia come la svezia e noi abbiamo le ministre-veline... sveglia! il problema andrebbe affrontato molto diversamente da come lo affrontiamo in questa sottospecie di paese...
MoneFromFrara

tipo in che modo?
Bedrosian Baol
Mah, su certe cose non posso non essere d'accordo con te.
L'epidurale, ad esempio, è una cosa sacrosanta.
Sulle quote rosa sono contrario. Capisco che, probabilmente, potrebbero essere un passo determinante per "sbloccare" una situazione di stallo, dal punto di vista concettuale, però non riesco a capacitarmene.
Questo paese ha bisogno come il pane di buoni parlamentari, non importa se hanno il pisellino o la patatina. Un buon parlamentare, per come lo intendo io, sa valutare i problemi al di là del proprio livello di testosterone. Inserire una norma che consenta alle donne di avere un accesso preferenziale alle cariche pubbliche mi sembra una forzatura che le donne per prime non dovrebbero accettare.
E' come far parte di una specie protetta. Cacchio siete donne, non koala! Aggiungo che conoscendo benino (per lavoro) il diritto commerciale, avverto un brivido nella schiena a pensare ad un paese che abbia riservato alle donne una quota nei CdA.

In conclusione, resto convinto che per le donne, specialmente le madri (sole o no), in Italia si possa fare molto di più. Secondo me bisognerebbe fare di più in generale per le famiglie. Un consiglio che mi sento di darti, elenabby, è di non pensare che all'estero sia sempre tutto rose e fiori. Anche nel tanto idolatrato nord europa hanno i loro problemi che non sono paragonabili neanche lontanamente ai nostri. Questo non perchè siano più gravi o irrecuperabili, ma perchè sono legati a mentalità diametralmente diverse dalle nostre. Ad esempio, io non sono in grado di valutare se sia meglio l'educazione dei figli tipica del nord europa (fino ai 18 sono tua madre poi ti arrangi) o quella italiana (bimbo/a mio/a, abita con me fino ai 40). Il punto, quindi, è che nel prevedere aiuti, ma soprattutto, nel confrontare politiche assistenziali di paesi diversi bisogna necessariamente tenere conto della mentalità riflessa nella popolazione a cui sono dirette.
magnifico991
Nel nostro paese, l'Italia, fino a quando ci saranno solo uomini, vecchi e bavosi al potere non si andrá da nessuna parte.
Poi bisognerebbe valutare anche il tipo di donna che arriva, ad esempio, ad essere Ministro e soprattutto cercare di capire come ci é arrivata, se attraverso meriti politici o dialettici, oppure come il piú delle volte accade attraverso incontri e contatti non propriamente convenzionali .
Ovviamente a livello culturale siamo indietro anni luce da tutti, poiché da sempre se un vecchio bavoso pieno di soldi si accompagna ad una ventenne dal seno prosperoso é pressoché normale, viceversa una vecchia riccona incartapecorita accompagnata da un giovane uomo tutto addominali e bicipiti viene vista in maniera parecchio negativa...
Viva la svezia e la loro paritá reale!
Bruttina80
secondo me la paritá dei sessi non esiste é ancora un concetto ben da definire..anzi oggigiorno le donne trovano lavoro piú facilmente, ma poi non é cosí facile allo stesso tempo avere gli stessi diritti degli uomini!
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2021 Invision Power Services, Inc.