IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Registrati per comunicare con gli altri e per accedere a tutte le altre funzionalità del sito!
Per qualsiasi info scrivi a staff [AT] ferraraforum [PUNTO] it.


NOTA Il forum è offline ormai da parecchi anni, rimane online solo per archivio. Per informazioni contattare guidopotena@gmail.com

 
Reply to this topicStart new topic
> Carnevale E Tradizione, frittiiiiiii!!!
lord tasslehoff
messaggio 20 Feb 2009 - 15:48
Messaggio #1


Pòch ad bòn
Gruppo icone

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 684
Iscritto il: 9 December 2005
Età: 42
Da: à cà da mì
Utente Nr.: 450



Ciao a tutti visto il periodo carnevalizio vi posto 3 ricette classiche con cui sbizzarrirvi b-rabbit.gif

Crostoli (o frappe):
farina 500g
tuorli 5
zucchero 90g
burro 25g
vanillina 1 bustina
grappa bianca 2 cucchiai
olio per friggere (meglio se di arachidi) 1 litro
zucchero a velo qb
sale un pizzico
limone grattato 1
1. Fate fondere il burro in un pentolino.
2. Versate la farina sulla spianatoia, ammucchiatela, fate un buco nel mezzo e versatevi le uova, la grappa, il burro fuso, la vanillina, la buccia di limone grattata, un pizzico di sale. Amalgamate sino a ottenere un composto omogeneo.
3. Formate con la pasta una palla, avvolgetela con la pellicola alimentare e lasciatela riposare per circa 1 ora.
4. Trascorso questo tempo, con l’aiuto di un matterello o dell’apposita macchinetta, stendete una sfoglia sottile e ritagliatela con la rotella in rettangoli irregolari.
5. Versate l’olio in una padella dai bordi alti, fatelo riscaldare; quando è caldo tuffatevi i crostoli e fateli friggere fino a che risulteranno dorati e avranno formato in superficie alcune bollicine (tipiche dei crostoli).
6. Prelevate i crostoli con una schiumarola, sgocciolateli, sistemateli su un foglio di carta assorbente per far loro perdere il grasso in eccesso.
7. Spolverate i crostoli abbondantemente con lo zucchero a velo e serviteli caldi o freddi.


Fritelle di riso:
Ingredienti (per 6 persone): 500 gr. di riso, 1 litro di latte, la buccia grattugiata di 1 limone, 2 bicchierini di rum, 3 uova, 4 cucchiai di zucchero, 3 cucchiai di farina, 20 gr. di lievito per dolci, sale.
(se volete potete cambiare il rum con dell'amaretto di saronno, ma vi consiglio di togliere il limone e mettere l'arancio)

Preparazione: Fate cuocere il riso nel latte con buccia di limone, cannella e un pizzico di sale. Appena sarà al dente, toglietelo dal fuoco e lasciatelo raffreddare. Unite il liquore, i tuorli d'uovo, la farina, lo zucchero ed il lievito. Per ultimi aggiungete gli albumi montati a neve ben ferma. Lasciate riposare un quarto d'ora, poi versate l'impasto a cucchiaiate nell'olio bollente. Fate dorare le frittelle, scolatele con il mestolo forato e deponetele su carta da cucina assorbente.
Vino Consigliato: Vin santo
Potete anche accompagnarle con una crema inglese calda b-rabbit.gif

Fritelle classiche:
Ingredienti:
500 gr farina
4 uova
150 gr zucchero
2 bicchieri latte
1 bustina lievito
zucchero a velo
1 scorza di limone grattuggiata
cannella, facoltativo
olio per friggere
sale q.b

Preparazione:
Lavorate le uova con lo zucchero fino ad ottenere una crema, aggiungete la scoza di limone grattuggiata, un pizzico di sale, la cannella, la farina e il latte. Mescolate bene, quando il composto è omogeneo aggiungete il lievito.*1

Formate delle frittelle con un cucchiaio e gettatele nell'olio bollente. Mettetene poche per volta perche' crescono molto.

Quando sono cotte mettetele ad asciugare su di un piatto con carta assorbente e servitele spolverizzandole con lo zucchero a velo.

*1) 2 mele rosse tagliate a pezzetti non troppo piccoli se le volete fare con le mele. lavatele ma non togliete la buccia che da il profumo



--------------------
"Prendi posizione. La neutralità favorisce sempre l'opressore, non la vittima. Il silenzio incoraggia sempre il torturatore, non il torturato"
"non cercare di piegare il cucchiaio. Il cucchiaio non esiste!"
a guerra finita ti toglierai l' uniforme e nessuno saprà da che parte stavi
Go to the top of the page
+Quote Post
MoneFromFrara
messaggio 20 Feb 2009 - 19:47
Messaggio #2


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 3171
Iscritto il: 24 May 2005
Età: 36
Da: Frara
Utente Nr.: 126




mancano gli immancabili ravioli alla mostarda però sarcastica.gif


--------------------

se intal condominio a ghe un can, al dventa un candominio.
Go to the top of the page
+Quote Post
HiroNakamura
messaggio 21 Feb 2009 - 04:01
Messaggio #3


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 4501
Iscritto il: 10 October 2007
Età: 40
Da: un po' di qua e un po' di la'... ma sempre con un velo blue...
Utente Nr.: 2930



io le so fareeeee.... icon_mrgreen.gif la mia specialità sono quelle di mele... icon_smile.gif


--------------------

Go to the top of the page
+Quote Post
lord tasslehoff
messaggio 21 Feb 2009 - 11:32
Messaggio #4


Pòch ad bòn
Gruppo icone

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 684
Iscritto il: 9 December 2005
Età: 42
Da: à cà da mì
Utente Nr.: 450



Rvioli con mostarda


g 400 di farina 00

g 150 di burro

g 200 di zucchero

2 uova

una bustina di lievito per dolci

un pizzico di sale

un bicchiere di Alchermes

ancora un po' di zucchero

g 500 di marmellata di cotogne o di mostarda bolognese o altra marmellata possibilmente casalinga o crema pasticcera



PREPARAZIONE

Lavorate il burro tenuto a temperatura ambiente con la farina setacciata e il lievito, formate una fontana e unite lo zucchero, le uova e il pizzico di sale, quindi impastate velocemente, ma con cura.

Con il matterello stendere la pasta, formando una sfoglia di 4 mm circa di spessore e tagliatela con i tagliapasta rotondi della dimensione desiderata, per ottenere dei dischi, al centro dei quali ponete una cucchiaiata della farcia prescelta.

Piegate, ora, ogni disco su se stesso ed unite gli orli, facendo una leggera pressione con le dita.

Disponete le raviole appena confezionate in una placca, rivestita con carta da forno, e fate cuocere a circa 170 – 180°, per circa 20 minuti.

A piacere pennellate le raviole con l'Alchermes (o altro liquore) e passatele nello zucchero, prima di servirle.



Con lo stesso identico impasto e procedimento si fanno le PESCHE ALL’ALCHERMES. Unica differenza sta nella forma del dolcetto: dall’impasto ricavare delle palline schiacciate su un lato (delle mezze sfere). Le “pesche” si creano unendo a due a due le palline tra loro (già immerse nell’alchermes e rotolate nello zucchero) con la confettura (o del cioccolato) fatta sciogliere a bagnomaria


--------------------
"Prendi posizione. La neutralità favorisce sempre l'opressore, non la vittima. Il silenzio incoraggia sempre il torturatore, non il torturato"
"non cercare di piegare il cucchiaio. Il cucchiaio non esiste!"
a guerra finita ti toglierai l' uniforme e nessuno saprà da che parte stavi
Go to the top of the page
+Quote Post

Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline




Versione Lo-Fi Oggi è il: 9 Dec 2019 - 06:50


Page top
Contattaci a staff@ferraraforum.it - visitatori dal 25 Marzo 2005 ( oggi)