IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Registrati per comunicare con gli altri e per accedere a tutte le altre funzionalità del sito!
Per qualsiasi info scrivi a staff [AT] ferraraforum [PUNTO] it.


NOTA Il forum è offline ormai da parecchi anni, rimane online solo per archivio. Per informazioni contattare guidopotena@gmail.com

8 Pagine V  « < 6 7 8  
Reply to this topicStart new topic
> 8 Per Mille, A chi lo destinate?
Cami
messaggio 29 Jun 2010 - 10:43
Messaggio #176


Puvrìn
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 12
Iscritto il: 22 June 2010
Utente Nr.: 5834



(La devozione a San Gennaro possiamo anche definirala "folkore" perchè insomma... non è propriamente un culto icon_smile.gif diciamo che è un modo dei devoti di rendere omaggio a un Santo e si può anche comunque rispettare appunto chi ci crede. )
Tolta la parentesi e tornando in topic quello che intendevo dire è che comunque a mio avviso c'è molta disinformazione in merito alla destinazione 5x1000 e 8x1000 e troppi luoghi comuni sul CEI e le persone non riescono a capire fino in fondo come a chi , quando e perchè questi soldi vengano utilizzati. Personalmente non sono la "paolotta" che vive di Chiesa ma come per tutte le cose provo noia a sentirne parlare con superficialità.
Come ho scritto e sono stata anche citata credo che ad esempio il rendiconto del Cei sia molto chiaro e consultabile... basta solo avere la voglia di informarsi perchè spesso è più facile parlare per luoghi comuni ( Non sto attaccando nessuno in particolare del forum , eh il mio è un discorso generale icon_smile.gif)
Go to the top of the page
+Quote Post
Roby-oppà
messaggio 30 Jun 2010 - 11:20
Messaggio #177


Veudo
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 848
Iscritto il: 5 February 2008
Età: 37
Da: L.A.
Utente Nr.: 3468



Sebbene la religione cattolica non sia religione di stato dai tempi della revisione concordataria, sebbene tutte le religioni debbano avere pari trattamento secondo l'ultima revisione concordataria, sebbene l'Italia dovrebbe essere uno Stato Laico dove le Istituzioni agiscono per il bene di tutti scegliendo di volta in volta sempre secondo questo principio e senza favorire questa o quell'altra fazione, è appena andato in onda sulla TV Pubblica uno speciale dedicato ad un concerto in pompa magna tenutosi in piazza del Campidoglio a Roma con un'orchestra sinfonica e tutti i rappresentanti delle Istituzioni di Roma, del Lazio e del Governo nazionale dedicato al Papa in occasione della ricorrenza dei Santi Pietro e Paolo.
I rappresentanti delle istituzioni hanno omaggiato il Papa, il Vicario del Papa presso Roma, il Nunzio apostolico, ecc..
Il Papa non ha presenziato alla cerimonia a lui dedicata dalle Istituzioni italiane.
Ha presentato Veronica Maya:



Come vedi, quel po' di disinformazione anti-CEI che eventualmente c'è, è quindi AMPIAMENTE compensata dalle disparità di trattamento fra le diverse religioni che vige in Italia (sebbene le leggi non lo consentano) e dalla disinformazione opposta (enormemente preponderante).

Tranquillo quindi. b-rabbit.gif




CITAZIONE (radicali.it)
Otto per mille e pedofilia. Poretti: I soldi di tutti i contribuenti italiani per i danni civili in Usa?

29 giugno 2010




* Intervento della senatrice Donatella Poretti, Radicali/Pd


Via libera della Corte Suprema Usa ai processi civili contro i preti accusati di pedofilia, col Vaticano che puo' essere considerato civilmente responsabile di queste azioni dei propri preti. Sono quindi ipotizzabili versamenti milionari per le vittime... e dove saranno presi i soldi? Sicuramente dal patrimonio del Vaticano, patrimonio che si compone di gigantesche proprietà immobiliari ma che e' anche alimentato dagli introiti italiani dell'Otto per mille, attualmente quasi un miliardo di euro all'anno.
Ad ogni contribuente la scelta di decidere se e come.
Ma c'e' un problema che fa si' che la scelta del contribuente non possa essere scevra di comunque contribuire al patrimonio del Vaticano. La legge in vigore consente che anche chi non decide di devolvere il proprio Otto per mille ad una confessione religiosa o allo Stato, si vede comunque detrarre questo importo che viene poi distribuito in base alle percentuali di quei contribuenti che hanno espresso una scelta.
Per questo ho presentato un ordine del giorno alla manovra economica (1) perche' le scelte non espresse, che rappresentano piu' di mezzo miliardo di euro all'anno, non vengano distribuite ma restino patrimonio dell'Erario e diano cosi' il proprio contributo alla crisi finanziaria nazionale, europea e mondiale.
Se questo ordine del giorno non sara' preso in considerazione, ecco come i soldi dei contribuenti italiani potrebbero finire per finanziare i risarcimenti civili in Usa:
Chi indica una scelta diversa dalla Chiesa cattolica (dati 2009 relativi al 2006) e' solo il 13,95% e l'86,05 indica la Chiesa romana (2). Queste percentuali, pero', sono relative al 43,43% dei contribuenti, mentre il 56,57% -la maggioranza- non ha dato indicazioni e vedra' il proprio otto per mille comunque dato all'86,05% al patrimonio della Chiesa di Ratzinger. Sicuramente l'Oltre Tevere ci dira' che i soldi dell'otto per mille sono destinati per cose diverse, ma e' innegabile che facciano parte di un patrimonio di un'organizzazione che dovra' fare questi risarcimenti; come il patrimonio di una famiglia che decide di destinare una entrata a questo e un'altra entrata a quest'altro, ma la famiglia si regge comunque sul patrimonio complessivo.

(1) http://blog.donatellaporetti.it/?p=1517
(2) Qui un approfondimento con tutti i numeri.
http://avvertenze.aduc.it/lapulce/otto+mil...mento_17708.php



http://www.radicali.it/view.php?id=158532

Messaggio modificato da Roby-oppà il 30 Jun 2010 - 11:44
Go to the top of the page
+Quote Post
Roby-oppà
messaggio 6 Jul 2010 - 13:10
Messaggio #178


Veudo
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 848
Iscritto il: 5 February 2008
Età: 37
Da: L.A.
Utente Nr.: 3468



Articolo su come vengono destinati i fondi dell'8x1000 "donati" allo Stato (dati del 2004):
http://www.unita.it/news/100605/chiesa_man...a_sempre_a_loro


24,73% calamità naturali;
4,44% fame nel mondo;
3,16% assistenza rifugiati.


44,64% conservazione beni culturali legati al culto cattolico;


In più non c'è la volontà di fare una seria competizione pubblicitaria per far si che lo Stato riceva quante più donazioni possibili.
Go to the top of the page
+Quote Post
Cami
messaggio 21 Jul 2010 - 14:55
Messaggio #179


Puvrìn
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 12
Iscritto il: 22 June 2010
Utente Nr.: 5834



Lo Stato è protagonista nella tutela del patrimonio storico-artistico, e risponde ai cittadini della cura di questi beni, che in Italia per oltre il 75% sono religiosi e contribuisce allora ove necessario a finanziamenti per restauri, manutenzione o messa in sicurezza. Lo fa sia per le numerose chiese di proprietà statale, sia per quelle non di proprietà pubblica, ma che fanno parte del patrimonio culturale italiano. icon_smile.gif
Go to the top of the page
+Quote Post

8 Pagine V  « < 6 7 8
Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline




Versione Lo-Fi Oggi è il: 14 Nov 2019 - 13:21


Page top
Contattaci a staff@ferraraforum.it - visitatori dal 25 Marzo 2005 ( oggi)