IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Registrati per comunicare con gli altri e per accedere a tutte le altre funzionalità del sito!
Per qualsiasi info scrivi a staff [AT] ferraraforum [PUNTO] it.


NOTA Il forum è offline ormai da parecchi anni, rimane online solo per archivio. Per informazioni contattare guidopotena@gmail.com

40 Pagine V   1 2 3 > »   
Reply to this topicStart new topic
> [HOCKEY] Campionato Di Hockey Ghiaccio Di Serie A
simone19
messaggio 4 Oct 2006 - 14:25
Messaggio #1


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



è iniziata ieri la nuova stagione e subito qualche sorpresa come la sconfitta del renon a cortina e dell alleghe in friuli contro la neo promossa pontebba..
risultati:

bolzano-valpusteria=7-3
pontebba-alleghe=6-4
asiago-fassa=6-3
cortina-renon=5-2


2 giornata sabato sera quando finalmente debutteranno i milano vipers freschi vincitori della supercoppa italiana.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 8 Oct 2006 - 11:09
Messaggio #2


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



risulatati della seconda giornata in cui spicca la prima sconfitta della asiago a collalbo e il debutto vincente del milano.ha riposato il pontebba

renon-asiago=5-2
allegne-milano=3-5
fassa-bolzano=6-4
cortina-valpusteria=3-6


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
Boris
messaggio 8 Oct 2006 - 11:19
Messaggio #3


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 5305
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 99
Da: Shelbyville
Utente Nr.: 27



CITAZIONE (simone19 @ 8 Oct 2006 - 12:09) *
renon-asiago=5-2


male... male.... 00000002.gif


--------------------
Sudato come un toro al sole eseguo i miei strappi olimpionici, leggiadro come un giocoliere faccio svolazzare i miei kettlebell.
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 8 Oct 2006 - 11:20
Messaggio #4


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



abbastanza..ho letto un pò di commenti in giro e sembra che entrambe abbiano giocato parecchio male..comunque l'asiago di quest anno fa davvero pena!!


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 11 Oct 2006 - 15:42
Messaggio #5


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



risultati delle partite di ieri sera che vanno inserite nella 3 giornata di campionato..ottima vittoria esterna del pontebba e sontuoso pareggio tra cortina e bolzano.

asiago-pontebba=2-4
milano-val pusteria=6-4
cortina-bolzano=4-4
alleghe-fassa=2-2


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 14 Oct 2006 - 23:49
Messaggio #6


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



da poco terminata la quarta giornata di serie A con il risultato clamoroso all'odegar di asiago che sancisce una clamorosa batosta per i padroni di casa contro il cortina
risultati:

milano-pontebba=7-1
asiago-cortina=3-8
renon-fassa=3-1
val pusteria-alleghe=5-5


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 18 Oct 2006 - 14:40
Messaggio #7


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Serie A 5° Giornata

Renon - Bolzano 5 : 1
Fassa - Milano 4 : 7
Cortina - Pontebba 3 : 1
Alleghe - Asiago 4 : 3


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 20 Oct 2006 - 22:57
Messaggio #8


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



è iniziata oggi la prima fase della coppa italia 2006 che finalmente vede coinvolte tutte le squadre di A1 e A2 divise in 4 gironi di 4 squadre..ecco i risultati della prima giornata


1° giornata / Tag 1 T. 2 T. 3 T.

20/10/2006 15°° Pontebba Asiago 2:5 (0:4) (1:0) (1:1)
20/10/2006 20:30 Gherdeina Milano 1:3 (0:0) (1:3) (0:0)

1° Giornata /Tag 1 T. 2 T. 3 T.

20/10/2006 20:30 Merano Renon 2:5 (0:2) (2:1) (0:2)
20/10/2006 20:30 Caldaro Bolzano 3:4 (1:2) (1:1) (1:0)

1°Giornata /tag 1 T. 2 T. 3 T.

20/10/2006 16:30 Alleghe Vipiteno 6:1 (3:1) (1:0) (2:0)
20/10/2006 20:30 Appiano Val Pusteria 4:5 (0:2) (2:0) (4:3)

1° giornata / Tag 1 T. 2 T. 3 T.

20/10/2006 18°° Cortina Egna 7:6 (1:3) (3:1) (2:2)
20/10/2006 21°° Fassa Valpellice 3:5 (0:3) (2:1) (1:1)


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 22 Oct 2006 - 22:09
Messaggio #9


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



risultati dell'ultima giornata della prima fase di coppa italia


3° Giornata / Tag 1 T. 2 T. 3 T.

22/10/2006 15°° Pontebba Milano 1:3 (1:1) (0:1) (0:1) Scorer
22/10/2006 19°° Asiago Gherdeina 5:2 (2:1) (1:1) (2:0) Scorer

3° Giornata /Tag 1 T. 2 T. 3 T.

22/10/2006 18:30 Merano Caldaro 3:0 (0:0) (1:0) (2:0) Scorer
22/10/2006 18°° Bolzano Renon 2:1 (0:0) (2:1) (0:0) Scorer

3° Giornata /Tag 1 T. 2 T. 3 T.

22/10/2006 15:30 Val Pusteria Alleghe 2:1 (0:0) (1:1) (1:0) Scorer
22/10/2006 19:30 Appiano Vipiteno 10:1 (3:1) (4:0) (3:0) Scorer

3° Giornata / Tag 1 T. 2 T. 3 T.

22/10/2006 17°° Cortina Fassa 2:3 (0:0) (2:2) (0:1) Scorer
22/10/2006 20:30 Valpellice Egna 5:4 (2:1) (1:3) (2:0) Scorer


Le formazioni di Mialno - Bolzano - Val Pusteria e Valpellice , si sono qualificate alla fase finale della Coppa Italia che si giocheranno a Gennaio.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 23 Oct 2006 - 23:06
Messaggio #10


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Malgrado la mancata qualificazione dell’Asiago, si è conclusa con esiti positivi la tre giorni di coppa Italia che ha visto impegnate 16 formazioni tra serie A1 e A2. Stellati che, contro le formazioni di serie A1, sono stati protagonisti probabilmente dei due migliori incontri dell’intera stagione.

Gli uomini di Sacilotto hanno vinto facilmente il primo scontro, quello di Venerdì, che li vedeva opposti al Pontebba nella quarta sfida dall’inizio della stagione: con la squadra di Vassiliev, l’Asiago non era mai riuscito ad andare oltre al pareggio (4 a 4 in casa) subendo, però, tre sconfitte. Dopo il primo tempo lo score dava ragione ai giallorossi avanti per 4-0 (a segno Mosele, Ciresa, Cipruss e Leinweber), con un margine di 4 reti difficile da gestire soprattutto dal punto di vista mentale. Le reti nel tempo centrale di Zbontar e DeFrenza, hanno ridato speranza ai Friulani che, però, non sono riusciti ad andare oltre. All’ultimo minuto la rete a porta vuota di Ciresa ha consegnato all’Asiago la prima vittoria sul Pontebba e il primato in classifica in condivisione con il Milano, vincente per 3 a 1 contro i padroni di casa del Gardena.

Nella seconda giornata si è giocato quello che si può definire il match di ‘cartello’ del girone: Milano-Asiago. Con l’Asiaghese Robinson assente, i meneghini sono usciti vincenti dallo scontro per 4 a 2 con tre reti giunte dal 34.48 al 36.50 che hanno replicato al goal di apertura di Leinweber. Successivamente la marcatura di Cipruss e quella conclusiva di Christie hanno fissato lo score sul 4 a 2.

Con il Pontebba vincente sul Gardena per 5 a 0 la classifica vedeva in testa Milano a 6 seguita da Asiago e Pontebba a 3 e Gardena a 0.

Nell’ultima giornata, la vittoria del Milano per 3 a 1 sul Pontebba ha reso inutile l’affermazione stellata per 5 a 2 contro i padroni di casa con reti di Vellar, Surma, Ciresa, Cipruss e Mosele. Turn-over obbligato par l’Asiago: Sacilotto ha lasciato fuori Leinweber (uno dei migliori della competizione) e D’Alessandro, schierando Bobba in porta.



Negli altri giorni, si sono qualificate per la finale di Gennaio Bolzano, Val Pusteria e a sorpresa Valpellice che ha sconfitto la concorrenza di Cortina, Fassa ed Egna.





Tutti i Risultati



Girone A a Gardena

Pontebba - Asiago 2-5

Gardena - Milano 1-3

Milano - Asiago 4-2

Gardena - Pontebba0-5

Pontebba - Milano 1-3

Gardena - Asiago 2-5

Classifica: Milano 9, Asiago 6, Pontebba 3, Gardena 0



Girone B a Merano e Caldaro

Merano - Renon 2-5

Caldaro - Bolzano 3.4 d.r.

Merano - Bolzano 1-2

Caldaro - Renon 0-7

Bolzano - Renon 2-1

Merano - Caldaro 3-0

Classifica: Bolzano 8, Renon 6, Merano 3, Caldaro 1



Girone C ad Appiano

Alleghe - Vipiteno 6-1

Appiano - Val Pusteria 4-5

Vipiteno - Val Pusteria 4-6

Alleghe - Appiano 6-5

Val Pusteria - Alleghe 2-1

Appiano - Vipteno 10-1

Classifica: Val Pusteria 9, Alleghe 6, Appiano 3, Vipiteno 0



Girone D a Torre Pellice

Cortina - Egna 7-6

Fassa - Valpellice 3-5

Fassa - Egna 3-2 d.r.

Cortina - Valpellice 5-4

Cortina - Fassa 2-3

Egna - Valpellice 4-5

Classifica: Valpellice 6, Cortina 5, Fassa 5, Egna 2


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 25 Oct 2006 - 10:44
Messaggio #11


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



ancora un disastro per l asiago annientato dal milano in casa!!

Serie A 6° Giornata

Bolzano - Alleghe 8 : 5
Val Pusteria - Renon 0 : 1
Pontebba - Fassa 1 : 1
Asiago - Milano 4 : 8


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 25 Oct 2006 - 13:47
Messaggio #12


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Poco spettacolo sulle piste ghiacciate , soprattutto grazie alla tolleranza zero che gli arbitri adottano, rilevata anche dal radiocronista di Bolzano - Alleghe, e come dargli torti, a momenti se 2 giocatori incrociano lo sguardo gli sono inflitti 2 minuti di penalità. Ma sarà colpa del nuovo regolamento ?
Tornando agli incontri giocati questa sera continua la marcia spedita dei Campioni d’Italia del Milano Vipers che espugnano l’Odegar d’Asiago , mentre in terra friulana termine in pareggio l’incontro tra Pontebba – Fassa .
A Bolzano, l’Alleghe con seri problemi in difesa della propria gabbai con l’assenza di Frosberg , fa grande un Bolzano che non fatica più di tanto per ottenere i 2 punti.
A Brunico, il Renon prosegue la sua striscia positiva e grazie alla rete di Kaye porta a casa 3 punti importanti che inseriscono la formazione al 2 posto in solitaria in classifica.
L’ incontro tra Pontebba – Fassa termina in pareggio con una rete nel primo periodo di gioco e una rete nel secondo periodo.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
Boris
messaggio 25 Oct 2006 - 16:04
Messaggio #13


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 5305
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 99
Da: Shelbyville
Utente Nr.: 27



CITAZIONE (simone19 @ 25 Oct 2006 - 14:47) *
Poco spettacolo sulle piste ghiacciate , soprattutto grazie alla tolleranza zero che gli arbitri adottano, rilevata anche dal radiocronista di Bolzano - Alleghe, e come dargli torti, a momenti se 2 giocatori incrociano lo sguardo gli sono inflitti 2 minuti di penalità. Ma sarà colpa del nuovo regolamento ?


le nuove regole se ben applicate favoriscono lo spettacolo, infatti si crea un gioco fatto meno da contrasti e ostruzioni a favore di un gioco + veloce e tecnico... poi che le regole da una parte sono applicate male e dall'altra l'hockey italiano è storicamente fatto di ganci con bastone e ostruzioni mandano tutto alla cazzo è un'altro conto


--------------------
Sudato come un toro al sole eseguo i miei strappi olimpionici, leggiadro come un giocoliere faccio svolazzare i miei kettlebell.
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 25 Oct 2006 - 16:28
Messaggio #14


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



si ok..però ieri sera ho seguito la partita via radio tra bolzano e alleghe e ti assicuro che bastava un attimo, uno sguardo storto tra i giocatori che l'arbitro rifilava 2 minuti e come hanno detto chiaramente tutti questo non è hockey. Va bene il gioco corretto e leale, ma devi anche tenere presente la preparazione degl arbitri..rischi che poi ognuno arbitra un pò come vuole come è successo tra asiago e milano dove moschen lasciava correre molto di più che a bolzano!!

Tolleramza zero: ma dove sei finito mio vecchio Hockey ?Che fine hai fatto, caro vecchio hockey? Mi spiace, ma non ti riconosco più. Potrebbe essere questo l'inizio dell'ipotetica lettera di un tifoso alla sua amata disciplina. Il destinatario sceglietelo voi: la Iihf, la Fisg, il capo degli arbitri, poco importa. Quello che conta, invece, è che l'introduzione della tolleranza zero abbia cambiato radicalmente faccia allo sport più veloce del mondo. E lo ha fatto in senso decisamente negativo. La colpa, sia bene inteso, non è della regola in sé, ma del suo modo di applicazione. L'obiettivo di fondo della cosiddetta “zero tolerance” è infatti quello di preservare i giocatori più tecnici e veloci, e dunque più spettacolari per il pubblico, da trattenute, ganci e ostruzioni che erano ormai diventati il pane quotidiano dei loro avversari. Il problema, però, è che questa novità regolamentare viene applicata, almeno in Italia, con un metro del tutto particolare. In serie A si fischia di tutto e di più, dalla carica più innocua alla trattenuta più veniale, rischiando di snaturare la radice più pura di questo sport. Perchè l'hockey su ghiaccio, e non potrebbe essere altrimenti, è uno sport di contatto. E tale deve rimanere.

In queste prime 6 giornate di campionato si sono viste fischiare penalità eccessive, in alcuni casi addirittura incomprensibili per gli stessi giocatori. Con il paradosso che, in caso di penalità differita, gli stessi portieri sono parsi in più di un'occasione indecisi se abbandonare o meno il ghiaccio per favorire l'ingresso di un uomo di movimento in più. Giocare in 5 contro 5 è ormai diventata quasi una rarità, gli special team sono sottoposti ad una pressione enorme, e i giocatori più forti devono sorbirsi minutaggi impressionanti proprio per fronteggiare le situazioni di superiorità o inferiorità numerica.

Dando un'occhiata ai numeri delle prime 6 giornate di serie A, si scopre che sono stati dati poco meno di mille minuti di penalità (per l'esattezza 994): in pratica oltre 40 minuti di penalità a partita sui 60 di gioco. Tenendo comunque conto delle penalità maggiori e di quelle date in contemporanea (che si annullano a vicenda), si può tranquillamente stimare che circa la metà del tempo di gioco di un singolo incontro venga disputato in 5 contro 4, in 5 contro 3, oppure in 4 contro 3. Troppo, decisamente troppo. Le partite risultano spezzettate, rendendo difficile l'innalzamento del ritmo di gioco, ed inoltre vengono a mancare quegli ingredienti di fisicità tipici di una partita di hockey che sono capaci di esaltare il pubblico. Probabilmente un po' di flessibilità in più non guasterebbe. Già il “giocattolo” non scoppia di salute, avanti di questo passo si rischia seriamente di romperlo.



Michele Bolognini


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 28 Oct 2006 - 23:06
Messaggio #15


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Da poco terminati gli incontri della settima giornata con il clamoroso e primo scivolone del milano in casa contro l'eterno rivale della passata stagione, il renon. Torna invece a vincere l' asiago all odegar contro il bolzano.


Serie A 7° Giornata

Milano - Renon 4 : 5
Pontebba - Val Pusteria 5 : 4
Fassa - Cortina 2 : 2
Asiago - Bolzano 4 : 3


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 30 Oct 2006 - 23:48
Messaggio #16


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



chiunque fosse interessato consiglierei l' iscrizione al fantahockey...
ecco il sito: www.candon.it/fh2006/


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 31 Oct 2006 - 11:08
Messaggio #17


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Tolleranza zero: l' intervento del Super Visore TortelliNella mia qualità di Istruttore e di Supervisore degli Arbitri ho ricevuto dal Presidente del Gruppo Arbitri Hockey Ghiaccio, Renzo Stenico, l’incarico di rispondere alla Sua richiesta in merito al nuovo standard dell’arbitraggio nell’hockey su ghiaccio, che, forse in modo improprio è stato definito dai media con “zero tolleranza”.



Circa un anno fa i principali organismi mondiali che regolano il mondo dell’hockey, quali l’Hockey Canada, USA Hockey, National Hockey League (NHL), e la Federazione Internazionale Hockey Ghiaccio (IIHF) di cui fanno parte 64 nazioni, tra cui l’Italia, hanno deciso che per rendere il gioco più veloce e spettacolare non era più accettabile che giocatori meno dotati di tecnica ricorressero all’uso del bastone, delle mani per trattenere o ostacolare i giocatori più veloci. Per questo non erano necessarie nuove regole: gli arbitri dovevano solo applicare con più severità il Regolamento di Gioco di gioco esistente.



In breve: il bastone è uno strumento che deve servire solo per giocare il disco o al massimo per cercare di contrastare il giocatore avversario in possesso del disco con contatti che possono essere fatti solo sul bastone avversario. Il bastone non può essere usato per agganciare un avversario con lo scopo di ostacolare il suo avanzamento. Naturalmente anche l’afferrare o trattenere con la mano libera l’avversario o il suo bastone con lo scopo di impedire al giocatore di avanzare dovrà essere punito.

Allo stesso modo dovranno essere puniti tutti i falli di trattenuta od aggancio sui giocatori privi di disco, meglio definiti come falli di ostruzione.



Poiché una delle principali preoccupazioni degli organismi nazionali e internazionali è la sicurezza dei giocatori sono state rafforzate le norme che regolano i colpi in modo particolare quelli che interessano l’area della testa e del collo.



Le cariche fatte con il corpo, senza usare il bastone o il gomito, sono sempre consentite entro i limiti della distanza.



Del nuovo sistema di arbitraggio sicuramente quelli che ne traggono un vantaggio sono gli attaccanti, meno contenti sono i difensori che spesso dovevano ricorrere al fallo per fermare i giocatori più bravi. Ed è stato constatato che ad alto livello il gioco ha acquisito maggior velocità e spettacolarità. Una dimostrazione abbiamo potuto averla proprio in occasione delle Olimpiadi di Torino.



Certamente il peso maggiore di questo cambiamento è ricaduto sugli Ufficiali di Gara.

Prima gli Arbitri “sceglievano” i falli da punire, ora la formula è: UN FALLO – UNA PUNIZIONE e questo dal primo all’ultimo minuto di gioco. Naturalmente qualche volta può accadere che l’Arbitro non veda un fallo e pertanto non lo fischia: l’arbitro è un uomo, con tutti i limiti della natura umana. Per questo non è corretto parlare di “tolleranza zero”. Quello che importa é che un attaccante possa pattinare senza essere agganciato o trattenuto.



Grazie anche all’aiuto degli allenatori, si sta constatando che i giocatori ed anche il pubblico hanno recepito questa novità. Nelle prime partite di inizio del campionato nazionale, per esempio, gli agganci con il bastone sono notevolmente calati.



Per una maggiore chiarificazione dell’argomento mi permetto di allegare di seguito un articolo della rivista ICE TIMES scritto dal Presidente IIHF, tradotto in italiano a cura del GAHG..



Renato Tortelli

Supervisore ed Istruttore Arbitri Hockey Ghiaccio


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 31 Oct 2006 - 15:17
Messaggio #18


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Ottava giornata ricca d’incontri davvero entusiasmanti quella odierna nel massimo campionato di hockey. Al Palaonda di Bolzano arriva finalmente il tanto atteso “Derby d’Italia” tra i padroni di casa e i campioni d’Italia del Milano. Entrambe le formazioni arrivano a quest’appuntamento (la sfida numero cinquanta) con l’obiettivo primario di ritrovare il sapore della vittoria. In casa biancorossa la battuta d’arresto contro il fanalino di coda Asiago ha lasciato parecchio malumore in tutto l’ambiente e per Stefan Mair e i suoi ragazzi, il match odierno può considerarsi una sorta di punto di partenza per cercare finalmente quella continuità di rendimento e di risultati, presupposto fondamentale per riprendere da subito quota in classifica. Sulla strada delle “volpi”però arriva un Milano, ancora con il dente avvelenato, dopo la prima battuta d’arresto in campionato (i rossoblu non perdevano da ben nove partite). Gli uomini di Adolf Insam partono favoriti, in virtù soprattutto di un gruppo certamente più compatto rispetto alla compagine biancorossa, ancora alla ricerca di una maggiore amalgama tra vecchi e nuovi arrivati. A Collalbo la capolista Renon affronta la matricola terribile Pontebba, reduce dal successo interno contro il Valpusteria. I ragazzi di Collalbo vogliono portare a sei la striscia di vittorie consecutive in campionato. Con un Robinson in forma straordinaria (a Milano, con 54 tiri parati, è risultato un autentico “incubo” per gli avanti meneghini) e un collettivo motivato e voglioso di fare bene, i presupposti per continuare il momento d’oro ci sono tutti. Attenzione però al Pontebba dell’ex di turno Andreas Lutz, squadra tignosa e già in forma campionato, grazie al certosino lavoro di Misha Vassilev (tre allenamenti al giorno stanno pagando, eccome). A Cortina derby bellunese ad alta tensione quello tra il Cortina e l’Alleghe. Per Harder e compagni è giunta l’ora di ritrovare la vittoria e per cercare di strappare i due punti ai nemici di sempre, è arrivato inoltre il sospirato accordo con il portierone olandese Phil Groeneveld, che vestirà la maglia biancorossa fino al termine della stagione. Groeneveld, l’anno scorso miglior portiere del campionato con la maglia del Renon, arriverà martedì mattina ad Alleghe, in tempo utile forse per fare il suo esordio ufficiale tra i pali delle “civette”. A Cortina però, il momento di forma attuale (i dinosauri, terzi, non perdono dalla seconda giornata di campionato) invita di certo ad un sano ottimismo. Con il rientro di Corupe sul ghiaccio, gli ampezzani sono pronti a dare l’assalto alla vetta della graduatoria. Chiude il quadro della serata il match di Brunico, con il Valpusteria che chiede strada ad un Fassa, reduce da un buon pareggio proprio contro il Cortina. Ultima parentesi la merita la cosiddetta “tolleranza zero”. Va bene adeguarsi alle normative internazionali (e ci mancherebbe…) ma se questo comporta una ricerca esasperata del fischio arbitrale per ogni situazione particolare (cosa che sta avvenendo puntualmente in parecchie partite), dove andremo a finire? Le perplessità restano, ma è giusto dare un po’ di tempo anche alle “zebrette”. Con la speranza che “l’uniformità di giudizio” non rimanga una chimera. Anche perché la parola stessa non è citata sul regolamento, e quindi la questione si basa unicamente sul buon senso.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 1 Nov 2006 - 11:04
Messaggio #19


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Serie A 8° Giornata

Renon - Pontebba 3 : 2
Bolzano - Milano 4 : 6
Val Pusteria - Fassa 2 : 2
Cortina - Alleghe 7 : 4


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 4 Nov 2006 - 10:42
Messaggio #20


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Ultima giornata del primo girone d’andata nel massimo campionato italiano di hockey. Match dalle forti emozioni in quel di Cortina, dove i padroni di casa affrontano la capolista Milano. Gli uomini di Doug Mckay, in serie positiva dalla seconda giornata, vogliono continuare ancora il loro momento entusiasmante, magari strappando due punti proprio ai meneghini. Un match da tripla quindi, con i rossoblu che devono difendere la leadership in campionato, attaccata proprio dai padroni di casa, in ritardo di soli due punti in graduatoria. In casa Milano, dopo la vittoria, senza troppi patemi, contro un Bolzano apparso allo sbando, vi è la consapevolezza che la concorrenza, quest’anno più che mai agguerrita, non lascerà nulla al caso. Da una capolista all’altra. La squadra più in forma del momento, il Renon, forte di sei vittorie consecutive in campionato, viaggia alla volta di Feltre per affrontare un Alleghe alla ricerca disperata di nuove energie dopo il brutto capitombolo patito sotto le Tofane. La squadra di capitan Alex Egger vuole continuare questa striscia positiva, approfittando, soprattutto, di un organico in splendida forma. Stasera, però, dall’altra parte del ghiaccio torneranno alla mente dei magnifici ricordi legati ad un ragazzo olandese che ha fatto sognare un intero altipiano: in porta con le Civette farà il suo esordio Sua Maestà Phil Groeneveld, capace, nella passata stagione, di trascinare i “Rittner Buam” ad una indimenticabile finale. Pronostico incerto, ma in casa, De Toni e compagni non possono fallire, lasciando per strada punti preziosi. Al Palaonda di Bolzano va in scena una sfida particolare: organici alla mano il duello tra il Bolzano e il Pontebba parrebbe non avere storia, ma l’inizio di campionato dei biancorossi, con alcune “stelle” del parco stranieri ancora in vacanza, ha creato parecchie perplessità. Il fattore discontinuità è un fardello pesante come un macigno per gli uomini di Stefan Mair, che, già a sette punti dai cugini del Renon, devono iniziare a scaldare un motore parso ancora in rodaggio. Nelle file del Bolzano assente Drew Omicioli, che durante il match contro i Vipers non ha trovato di meglio che apostrofare il capo arbitro Glauco Colcuc, beccandosi due turni di stop. Chiude il quadro della serata la sfida dell’Odegar tra Asiago e Val Pusteria. La notizia del giorno è il rientro dal primo minuto del “Falco di Gallio” Lucio Topatigh, che con la sua esperienza dovrà prendere per mano un gruppo apparso ancora spaesato in questo inizio di campionato.





un inviato del forum sarà presente allo stadio odegar per seguire la partita dalla curva degli ultras!!


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 5 Nov 2006 - 01:20
Messaggio #21


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Serie A 9° Giornata

Bolzano - Pontebba 5 : 4
Asiago - Val Pusteria 3 : 3
Alleghe - Renon 3 : 3
Cortina - Milano 8 : 5


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 5 Nov 2006 - 14:55
Messaggio #22


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Serie A
del sabato 4 novembre 2006





La Supermercati A&O Asiago ha pareggiato con il Val Pusteria raggiungendo gli avversari con una rete giunta all’ultimo secondo di gioco.

Come annunciato scende in campo per la prima volta in questa stagione Lucio Topatigh che non è stato schierato con stabilità in blocco ma ha solo fatto qualche cambio in terza linea e negli special team. Assenti Gianluca Strazzabosco e Matteo Tessari impegnati nella trasferta in cui l’Under 19 è stata sconfitta per 7 a 4 dal Vipiteno. Val Pusteria al completo.

Partita che si apre con una fase di studio che porta le due squadra ad affrontarsi in zona neutra. Per rilevare il primo tiro bisogna aspettare l’1.15: alla conclusione va Johnson che, con un tiro a mezza altezza, innesca una buona presa al volo di D’Alessandro.

Dopo due minuti il capo arbitro Moschen commina la prima penalità della serata punendo con due minuti Jon Pittis: il penalty killing dell’Asiago è molto buono in quanto i giocatori riescono a fermare tutti i tentativi di impostazione degli avversari. L’azione più pericolosa è dei padroni di casa che vanno alla conclusione con Parco, autore di un ottimo contropiede, e Surma.

Al 4’ l’Asiago comincia a presentarsi dalle parti di Ottoson ma i tiri di Pittis e Ciresa non impensieriscono la difesa avversaria che però capitola solo 38’’ dopo quando Michele Ciresa trafigge l’estremo pusterese con un buon tiro teso partito all’altezza del cerchio d’ingaggio.

Al 7’ si fa pericolosamente in avanti il Brunico che va dapprima alla conclusione con un poco insidioso tiro di Turunen mentre successivamente è lo stesso Finlandese a rendersi più pericoloso fallendo un’azione che lo ha visto alla conclusione a tu per tu con un attento D’Alessandro.

In prossimità di metà tempo una buona triangolazione di Eriksson, Bona e Obberauch sbilancia gli altoatesini in avanti che subiscono un contropiede fallito da Parco.

Al 15.33 l’Asiago ottiene il raddoppio in powerplay (fuori Hofer per trattenuta) con Damian Surma che insacca con un bel tiro dalla linea blu.

Il periodo si conclude con un altro powerplay mal sfruttato dai giallorossi che vanno al tiro con Surma e con una buona azione culminata con un goal non convalidato di Parco.



Il secondo tempo, avaro di emozioni, si apre con un powerplay per il Val Pusteria da cui scaturiranno le conclusioni di Welling, Hofer e Mair.

Successivamente è l’Asiago ad usufruire di una superiorità: un tiro di Leinweber lambisce il palo mentre la conclusione più pericolosa è di Surma che dopo aver superato tutta la difesa sulla fascia destra conclude da posizione defilata contro Ottoson.

Al 33’ Robinson impegna per ben due volte un sempre attento Ottoson. Al 34’ due ravvicinate penalità fischiate all’Asiago (fuori Iannetta per gancio e Robinson per ritardo di gioco) permettono ai pusteresi di usufruire di un lungo periodo in doppia superiorità numerica. In questa situazione i ragazzi di Nilsson dimezzeranno il vantaggio al 35.11 quando Max Oberrauch beffa D’Alessandro con un buon tiro da lontano.

Al 36’, in situazione di superiorità semplice, è ancora il Brunico a presentarsi in avanti alla ricerca del pareggio: vanno alla conclusione prima Bona poi Johnson con un superlativo D’Alessandro abile a neutralizzare entrambe le occasioni.

In chiusura di tempo l’Asiago torna in avanti rendendosi pericoloso con Surma che opta per una conclusione potente ma poco precisa.



Il terzo tempo si apre con una buona azione della seconda linea in cui un passaggio centrale di Surma non viene intercettato da un ben posizionato Mosele.

Al 43.36 il Brunico perviene al pareggio con un tiro di Sandy Moger che si incunea tra i gambali di D’Alessandro e conclude la sua corsa sul fondo della rete. L’Asiago tenta di reagire e va alla conclusione con Ciresa che, imbeccato da Pittis, conclude a botta sicura contro Ottoson, mentre pochi secondi dopo è Forster a rendersi pericoloso.

Subito dopo è il Val Pusteria a creare grattacapi alla retroguardia stellata prima con Bona e poi con il tiro di Hofer che conclude la sua corsa contro la traversa.

Il Val Pusteria riesce a segnare al 50.36 con Johnson in panca puniti grazie ad una buona ripartenza di Moger che serve Tommi Turunen il quale riesce ad infilare D’Alessandro per la rete del 3 a 2.

Al 54’ Bona impegna D’Alessandro mentre sul ribaltamento ci provano Leinweber e Surma i cui tiri vengono parati da Ottoson.

La partita continua con l’Asiago incapace di reagire e con il Val Pusteria a rendersi sempre molto pericoloso. Neanche due minuti di penalità ravvisati dall’arbitro in favore degli stellati riescono a far sbilanciare la squadra che va alla sola conclusione di Pittis.

Nell’ultimo minuto Sacilotto tenta la carta dell’uomo in più che porta ad un insperato pareggio giunto ad un solo secondo dal termine con Darcy Robinson a segno in mischia.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 7 Nov 2006 - 15:41
Messaggio #23


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Sfida al vertice nella prima giornata di ritorno del massimo campionato. All’Arena Ritten di Collalbo si affrontano, infatti, le due compagini più in forma del momento. Il Renon di Paul Adey cercherà di difendere il primato in classifica al cospetto di un Cortina, capace lo scorso turno di fermare con autorità i campioni d’Italia dei Vipers. Un match che si annuncia vibrante e ricco di spunti davvero interessanti. Le due compagini, infatti, hanno dato vita lo scorso anno ad un’entusiasmante serie di semifinali playoff terminata a gara cinque, con la vittoria dei ragazzi di Collalbo. Un giorno storico per l’intero Altipiano ma soprattutto una data, che a Cortina non hanno di certo dimenticato. Parlare di rivincita in questa fase di regular season potrebbe sembrare prematuro ma i tanti ex di turno (coach Mckay, Jeff Maund ma soprattutto Franco Narcisi e Luca Ansoldi) faranno di tutto per cercare d’espugnare un’Arena Ritten, inviolata dal lontano 11 aprile 2006 (gara due di finale, con la vittoria del Milano per 3-1 sui padroni di casa). I padroni di casa viaggiano a mille e non perdono in campionato dalla prima giornata, guarda caso proprio contro I “dinosauri”. In casa Renon assenti Johnson e Daniel Spinell mentre in casa biancoblu, roster al completo per il “sergente di ferro “Mckay. A Brunico tempo di derby tra Bolzano e Valpusteria. Classica sfida da tripla con i biancorossi, ancora lontani da una forma accettabile, in cerca della prima vittoria in trasferta in questo campionato. Il Lungorienza non sembra forse il posto più indicato per raccogliere gloria e punti. I pusteresi contro i biancorossi sono soliti caricarsi a mille, galvanizzati inoltre da un pubblico, che non mancherà di rendere l’atmosfera davvero “bollente”. Ramoser e compagni non possono concedersi ulteriori distrazioni: la vittoria contro il Pontebba, culminata con i due punti alla sirena (“l’unico fattore positivo della serata”, parole di Stefan Mair), è fieno da mettere in cascina ma per “iniziare” finalmente il campionato, bisogna invertire da subito quel trend, che vede le “volpi”troppo discontinue durante l’arco dei 60’effettivi. Gli uomini di Rolf Nilsson non vincono in campionato dalla seconda giornata (successo esterno contro il Cortina) e stasera, anche per evitare l’inevitabile “crisi”, devono ritrovare la fiducia di tutto l’ambiente. Magari con il primo sigillo tra le mura di casa. Sfida equilibrata anche a Pontebba con le “aquile” di casa, reduci da due sconfitte, che attendono la visita dell’Alleghe. Per gli uomini di Vassilev è necessario ritrovare il sorriso ma l’Alleghe, finalmente al completo, vuole scalare finalmente posizioni per rientrare da subito nelle posizioni che contano. Chiude il quadro della serata il match di Alba di Canazei. Fassa e Asiago incrociano le stecche con un solo obiettivo: vincere e allontanarsi dalle zone “calde”della graduatoria. Ladini favoriti ma gli stellati appaiono in leggera ripresa, dopo un inizio di campionato da dimenticare.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 7 Nov 2006 - 23:05
Messaggio #24


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 36
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Serie A 10° Giornata

Renon - Cortina 2 : 2
Fassa - Asiago 8 : 0
Val Pusteria - Bolzano 0 : 3
Alleghe - Pontebba 3 : 2


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
Il Conte
messaggio 7 Nov 2006 - 23:06
Messaggio #25


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Bannato
Messaggi: 12599
Iscritto il: 31 March 2005
Età: 34
Utente Nr.: 35



FORZA CORTINAAAAAAAAAAA


--------------------
Immagine IPB
Go to the top of the page
+Quote Post

40 Pagine V   1 2 3 > » 
Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline




Versione Lo-Fi Oggi è il: 22 Sep 2019 - 12:57


Page top
Contattaci a staff@ferraraforum.it - visitatori dal 25 Marzo 2005 ( oggi)