IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Registrati per comunicare con gli altri e per accedere a tutte le altre funzionalità del sito!
Per qualsiasi info scrivi a staff [AT] ferraraforum [PUNTO] it.


NOTA Il forum è offline ormai da parecchi anni, rimane online solo per archivio. Per informazioni contattare guidopotena@gmail.com

40 Pagine V  « < 2 3 4 5 6 > »   
Reply to this topicStart new topic
> [HOCKEY] Campionato Di Hockey Ghiaccio Di Serie A
simone19
messaggio 31 Dec 2006 - 13:04
Messaggio #76


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



risultati e commenti all'ultima giornata di campionato di questo 2006....

Serie A 25° Giornata

Bolzano - Renon 6 : 2
Fassa - Pontebba 3 : 4
Cortina - Val Pusteria 4 : 3
Asiago - Alleghe 1 : 2


Il 2006 termina con l’HC Bolzano in vetta alla classifica del massimo campionato di hockey: Ramoser e compagni, grazie ad una prestazione davvero convincente, sconfiggono i cugini del Renon, infilando così il quindicesimo risultato utile consecutivo. I Foxes iniziano la gara con il piglio giusto, creando da subito grattacapi alla difesa ospite: al 3’02” bolzanini già in vantaggio, grazie ad un’ottima azione della seconda linea offensiva, finalizzata in maniera egregia da Drew Omicioli. I “Rittner Buam” subiscono molto nei primi minuti di gioco, riuscendo a rendersi pericolosi dalle parti di Naumovs solo in situazione di superiorità numerica. Nemmeno il power play, però, sorride a Egger e compagni, che incassano il raddoppio con l’uomo in più sul ghiaccio: capitan Rolly Ramoser si lancia in un contropiede solitario e riesce a concludere l’azione con un tiro imparabile a fil di palo. Biancorossi costantemente in proiezione offensiva, ma, a pochi secondi dalla fine del tempo, Konstantin Kalmikov accorcia le distanze, finalizzando una bella azione corale. Ramoser e compagni tonici anche dopo l’intervallo: clamorosa occasione per Dorigatti nei primi secondi, con Robinson bravo a rispondere. Il Bolzano però è incontenibile e, in situazione di superiorità numerica, gonfia, per altre due volte, la rete ospite: Bahen al 4’08” e Drew Omicioli al 5’44” fanno gridare di gioia il pubblico del Palaonda. Dopo un clamoroso palo centrato da Bouchard, Drew Omicioli insacca la tripletta personale, facendo letteralmente imbufalire il goalie ospite. Foxes un po’ più rilassati ad inizio di terzo periodo: la penalità inflitta a capitan Ramoser risulta determinante e il Renon segna con Kachur. Ramoser e compagni ci mettono molto poco a ritrovare la concentrazione giusta: nuova superiorità numerica e questa volta tocca a Mike Omicioli battere un non incolpevole Robinson, fissando il definitivo 6 a 2. Il fanalino di coda Asiago è alle prese con la formazione più in palla del campionato: l’Alleghe, infatti, si presenta all’Odegar reduce da diverse prestazioni convincenti e desideroso di conquistare punti importanti. La differenza tra le due squadre si manifesta sin da subito: passano 40 secondi e le Civette sono già in vantaggio, grazie alla marcatura di Sunblad, bravo a trasformare in oro un assist al bacio da parte di Harder. Prima frazione senza particolari emozioni, ma, dopo l’intervallo, gli Stellati raggiungono gli avversari: è capitan Parco, vera anima della squadra, ad infilare il portiere Groeneveld. L’Asiago sembra una compagine rigenerata rispetto alle recenti uscite, ma, nonostante una costante pressione offensiva, è costretta a subire la marcatura ospite: Jakobsen, dopo molte sofferente, fa 2 a 1 per le Civette e regala di fatto una sofferta vittoria alla propria formazione. Molto equilibrio nei primi 20 minuti nella sfida tra Fassa e Pontebba: i padroni di casa vogliono regalare un sorriso al pubblico del Gianmario Scola, mentre le Aquile friulane non hanno intenzione di arrestare la striscia positiva. Ospiti in vantaggio con Gorman al 5’35”, ma ladini bravi a trovare una reazione immediata: è Russell che al 9’52” ristabilisce la parità, risultato che perdura per l’intera frazione. Molte emozioni alla ripresa del gioco, con entrambe le squadre pericolose ed aggressive sotto porta: Stevanka segna per gli ospiti e Laurila risponde dopo pochi secondi; dopo il preggio Aquile friulane più intraprendenti e meritatamente in vantaggio, al 36’52”, con Armani. Gli ospiti allungano negli ultimi 20 minuti grazie a De Frena e i ladini riescono ad accorciare le distanze solamente a pochi secondi dal termine con Locatin. All’Olimpico di Cortina match tra due squadre che cercano una significativa inversione di tendenza dopo le ultime deludenti prestazioni: Val Pusteria avanti per gran parte della partita, ma Scoiattoli bravi a crederci e a conquistare due punti fondamentali. Gli uomini di coach McKay sembrano molto più tonici e determinati rispetto alla partita di Pontebba, ma, dopo alcuni minuti convincenti, devono subire lo svantaggio: grande azione dello svedese Eriksson, che serve un bel disco a Moger, implacabile davanti a Maund. La rete stordisce gli Scoiattoli, incapaci di ritrovarsi e di portare grattacapi davanti alla gabbia di Ottoson. Lupi pusteresi ancora in rete, all’ottavo del secondo tempo, con l’attaccante Antony Aquino: questa volta il goal ospite non lascia indifferenti i padroni di casa che, con Souza prima, e Ansoldi poi, trovano il tanto agoniato pareggio. Doccia fredda per gli ampezzani al 42’38”: lo svedese Eriksson ringrazia la benevolenza della difesa avversaria e con un preciso tiro di polso porta nuovamente avanti gli ospiti. Le emozioni sembrano non finire mai, con il Cortina che prima torna in partita grazie al talento di Corupe e, successivamente, ad una manciata di minuti dalla fine, passa definitivamente con Souza.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
Il Conte
messaggio 31 Dec 2006 - 13:32
Messaggio #77


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Bannato
Messaggi: 12599
Iscritto il: 31 March 2005
Età: 34
Utente Nr.: 35



vai cortina!!!!!!!


--------------------
Immagine IPB
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 1 Jan 2007 - 17:41
Messaggio #78


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



e dove va????


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 1 Jan 2007 - 21:24
Messaggio #79


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



queste le partite di domani sera...spicca su tutte la super sfida di milano.

Serie A 26° Giornata

Milano - Bolzano
Pontebba - Renon
Cortina - Asiago
Val Pusteria - Fassa
Tutte le giornate


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 7 Jan 2007 - 19:17
Messaggio #80


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



26° Giornata / Tag
02.01.2006 20:30 Milano Bolzano 3:3 (1:0) (0:2) (2:1)
02.01.2007 20:30 Pontebba Renon 1:0 (0:0) (0:0) (1:0)
02.01.2007 20:45 Cortina Asiago 3:3 (1:1) (2:1) (0:1)
02.01.2007 20:45 Val Pusteria Fassa 3:3 (1:0) (2:2) (0:1)
27° Giornata / Tag
04.01.2007 20:30 Renon Cortina 2:5 (0:2) (1:2) (1:1)
04.01.2007 20:45 Alleghe Pontebba 4:4 (1:2) (3:2) (0:0)
04.01.2007 20:45 Asiago Milano 4:4 (1:0) (0:3) (3:1)
04.01.2007 20:45 Val Pusteria Bolzano 10:4 (3:0) (2:4) (5:0)
28° Giornata / Tag
06.01.2007 20:45 Alleghe Milano 1:3 (0:2) (1:1) (0:0)
06.01.2007 20:45 Asiago Pontebba 2:3 (1:2) (0:1) (1:0)
06.01.2007 20:45 Cortina Bolzano 5:1 (2:0) (2:1) (1:0)
06.01.2007 20:45 Fassa Renon 3:4 (1:1) (1:2) (1:1)


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 7 Jan 2007 - 21:32
Messaggio #81


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



La 28° giornata del massimo campionato di hockey, che coincide con l’avvio dell’ultimo girone di incontri di regular season, restituisce una nuova formazione in vetta alla classifica: il Milano, vittorioso in quel di Alleghe, scavalca i Foxes biancorossi, incapaci di reagire alla sconfitta patita pochi giorni fa in quel di Brunico. Inizio di gara molto blando all’Olimpico di Cortina, ma, dopo alcuni minuti di studio, gli Scoiattoli sfruttano le occasioni concesse dalla retroguardia biancorossa: al 7’28” Luca Ansoldi, in situazione di power play, trafigge per la prima volta il goalie Hell, che, a distanza di 30”, subisce la seconda marcatura ad opera di Nick Deschenes. Il Cortina non si accontenta, imponendo alla gara un ritmo indemoniato: tante occasioni per gli ampezzani e poca reattività in casa Bolzano, dove, molto probabilmente, si risente ancora dei postumi relativi al derby di giovedì. Ad inizio di secondo periodo, Ramoser e compagni scendono sul ghiaccio molto più determinati, insaccando, dopo poche battute, con Flavio Faggioni: il dinamismo binacorosso dura poco e, al 24’18”, Mike Souza ristabilisce le distanze. Nemmeno una doppia superiorità numerica sorride ai Foxes, che si vedono ribattere ogni colpo da un superlativo Maund, e, dopo le numerose occasioni sciupate, è nuovamente Souza a punire gli uomini Samuelsson. Chelodi ha sulla stecca il disco giusto ad inizio di terzo tempo, ma tutto solo davanti ad Hell sparacchia alto; la stessa cosa non succede al cecchino Souza, il quale infila la tripletta personale. Gli ultimi minuti sono caratterizzati da alcune occasioni da una parte e dall’altra, ma il risultato non cambia: finisce 5 a 1 per gli Scoiattoli, punteggio che non lascia adito ad alcuna discussione. Molto interessante ai fini della classifica anche la sfida tra Alleghe e Milano, con i padroni di casa in continua crescita e gli ospiti vogliosi di cancellare il brutto pareggio rimediato sul ghiaccio di Asiago. I rossoblu iniziano la gara con il piede giusto, creando diversi grattacapi all’estremo Groeneveld: la pressione meneghina si tramuta in rete grazie a McCarthy, bravo a trovare il varco vincente. I padroni di casa sembrano poco presenti sul ghiaccio ed i lombardi sono maestri nell’approfittarne con Savoia, implacabile nella conclusione dalla media distanza. La musica non cambia nel periodo centrale, con le Vipere molto più precise e toniche rispetto ai padroni di casa, e capaci di passare per la terza volta grazie ad Evans. Reazione tardiva quella delle Civette, che, al 37’23”, accorciano con il terzino Bilotto. La terza frazione non regala emozioni particolari: il Milano vince meritatamente e conquista il primo posto nel campionato. L’Asiago, sempre ultimo in classifica, ma reduce da due convincenti pareggi contro Cortina e Milano, ospita, sul ghiaccio dell’Odegar, la matricola terribile Pontebba, ogni giorno di più autentica sorpresa positiva della stagione 2006/2007. Passano solo 4 minuti e gli uomini di Vasilev sono già avanti grazie alla marcatura dell’ex di turno Nick Romano, implacabile davanti alla gabbia di D’Alessandro. Istantanea reazione d’orgoglio da parte degli Stellati che, trascinati dal loro capitano, agguantano il pari: spettacolare azione di Parco, abile nel liberare il compagno Benetti, autore della rete. Gli sforzi asiaghesi vengono però resi vani da una grave ingenuità difensiva, che consente a Zbontar, nei secondi finali del tempo, di riportare avanti la squadra ospite. Lo stesso attaccante friulano, ad inizio di secondo periodo, porta a tre le marcature delle Aquile, approfittando della superiorità numerica sul ghiaccio: il Pontebba gestisce al meglio la frazione, senza correre rischi eccessivi. Partita puntualmente ravvivata ad inizio di terzo tempo, quando Cipruss, in superiorità numerica, batte inesorabilmente Carpano. I padroni di casa tentano di raggiungere in extremis il terzo pareggio consecutivo, ma le Aquile friulane fanno buona guardia e mantengono la terza posizione in classifica. Un Renon in piena crisi di risultati e di gioco fa visita ai ladini del Fassa, formazione che nelle ultime sette giornate, includendo anche il riposo, ha raccolto un solo misero punto. Le Aquile premono subito sull’acceleratore, ma, alla prima occasione per gli ospiti, sono costretti a subire lo svantaggio: gran contropiede di Tudin, abile nel servire un disco d’oro a Kachur, il quale deve solo spingere in fondo al sacco. Tantissima pressione offensiva da parte dei padroni di casa, che, dopo numerose occasioni sciupate, riescono a superare il portiere altoatesino: è Iori a regalare l’urlo di gioia al pubblico del Gianmario Scola. “Rittner Buam” padroni dei primi 10’ del periodo centrale, con Kaye, in power play, e Tuzzolino a siglare il doppio vantaggio. Un tiro velenoso in mezzo al traffico del difensore Kuznik riporta il Fassa in linea di galleggiamento, riaprendo di fatto la partita. Il pareggio è alle porte e a ristabilire le sorti dell’incontro ci pensa, in maniera molto fortunosa, Plankensteiner: passano pochi secondi e Kalmikov riporta nuovamente avanti i suoi. Tanto Fassa negli ultimi minuti, ma Robinson, autentico protagonista della serata, dice di no, regalando la sofferta vittoria al Renon.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
Il Conte
messaggio 7 Jan 2007 - 21:33
Messaggio #82


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Bannato
Messaggi: 12599
Iscritto il: 31 March 2005
Età: 34
Utente Nr.: 35



vai così cortina!!!


--------------------
Immagine IPB
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 7 Jan 2007 - 21:42
Messaggio #83


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



ma dove vuoi che vada???
ha persino pareggiato con l'ultima in classifica(l'asiago..il mio asiago... icon_frown.gif )


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
Il Conte
messaggio 7 Jan 2007 - 22:30
Messaggio #84


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Bannato
Messaggi: 12599
Iscritto il: 31 March 2005
Età: 34
Utente Nr.: 35



ma ha vinto le ultime 2 icon_wink.gif


--------------------
Immagine IPB
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 8 Jan 2007 - 14:31
Messaggio #85


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



è vero....ma non credo che possa lottare per lo scudetto questa anno.
credo sarà molto importante come si ripresenterà dopo il turno di riposo che sconta domani sera.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 8 Jan 2007 - 15:49
Messaggio #86


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



ingaggio iniziale di fassa-renon giocata sabato...
Anteprime allegate
Immagine Allegata
 


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 9 Jan 2007 - 09:39
Messaggio #87


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Ultime sfide di regular season e punti che diventano sempre più importanti per le formazioni del massimo campionato di hockey italiano. La capolista Milano, reduce da una convincente vittoria sul difficile ghiaccio di Alleghe, ospita i sorprendenti ragazzi di coach Vasiliev, terza forza in classifica. I rossoblu, grazie anche al rientro dalla squalifica di Michele Strazzabosco, cercano, sul ghiaccio amico dell’Agorà, di tenere a distanza le dirette inseguitrici; in casa friulana regna comunque l’entusiasmo e i nove risultati utili consecutivi sono un’ottima base su cui cullare qualsiasi sogno: unica defezione per le Aquile l’attaccante Margoni. Al Palaonda, il Bolzano cerca di superare la mini crisi che lo vede mai vittorioso in questo 2007: le ultime tre partite, infatti, hanno portato un solo pareggio e due sonanti sconfitte. Di fronte le Civette di Alleghe, uscite ridimensionate dalla brutta sconfitta casalinga contro il Milano. In casa Foxes l’unico assente è “Carletto” Lewis (da scontare l’ultima giornata di squalifica), mentre gli ospiti si presentano al gran completo: partita tutta da vivere e dal risultato quanto mai incerto. Tanto equilibrio anche nella sfida tra Renon e Val Pusteria, anche se la classifica direbbe il contrario: i punti che dividono le due formazioni sono tanti, ma si sa che nei derby non c’è mai nulla di scontato. I “Rittner Buam”, nonostante l’ultima vittoria esterna, non stanno attraversando un buon periodo di forma e vogliono tornare a vincere davanti al pubblico amico; tra i Lupi di Brunico, invece, aleggia ancora l’entusiasmo per i 10 goal rifilati agli odiati cugini del Bolzano, risultato che i pusteresi sognano di ripetere anche nel match dell’Arena Ritten. Chiudono il quadro Asiago e Fassa, rispettivamente ultima e penultima della classe: dopo due pareggi strappati in extremis, gli Stellati sono tornati ad assaporare il gusto amaro della sconfitta, mentre tra i ladini lo sconforto è grande per aver perduto, nel corso dell’ultima sfida, l’importante apporto offensivo di Deschatelets, defezione che annulla di fatto la prima linea fassana.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 10 Jan 2007 - 12:21
Messaggio #88


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Serie A 29° Giornata

Bolzano - Alleghe 1 : 5
Renon - Val Pusteria 4 : 4
Milano - Pontebba 5 : 2
Asiago - Fassa 2 : 4


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
Il Conte
messaggio 10 Jan 2007 - 12:22
Messaggio #89


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Bannato
Messaggi: 12599
Iscritto il: 31 March 2005
Età: 34
Utente Nr.: 35



puoi mettere la classifica simone per favore?


--------------------
Immagine IPB
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 10 Jan 2007 - 12:32
Messaggio #90


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Il Milano allunga, e l' Alleghe frena il BolzanoLa 29° giornata di regular season consolida la vetta del Milano e restituisce un Bolzano in piena crisi di risultati e di gioco: negli altri match di giornata, pareggio nella sfida tutta altoatesina tra Renon e Val Pusteria, mentre, all’Odegar di Asiago, vittoria esterna per il Fassa. Derby numero 60 tra Renon e Val Pusteria, formazioni desiderose di punti importanti per migliorare la posizione in classifica. L’inizio gara sorride ai Lupi brunicensi, capaci di creare diverse occasioni dalle parti di Robinson: la pressione ospite viene premiata al 9’59”, quando Antony Aquino finalizza un’azione corale della seconda linea pusterese. Ospiti scatenati, tanto da raddoppiare al 13’19” con Eriksson: reazione immediata da parte dei “Rittner Buam”, in goal con il neo acquisto Tuzzolino. Nonostante l’orgoglio, gli uomini di Paul Adey subiscono nuovamente: questa volta ci pensa il portiere Robinson, con una papera colossale, a far gioire i Lupi. Kalmikov, ad inizio di frazione centrale, fa tornare l’entusiasmo tra il pubblico dell’Arena Ritten, accorciando le distanze; la rimonta viene completata da Hafner, che, al 28’22”, sfrutta un’indecisione di Ottosson. Il pareggio sembra dover perdurare per tutta la gara, ma, al 51’21”, Max Oberrauch spezza l’equilibrio, portando in vantaggio i Lupi pusteresi: sembra fatta quando, al 58’21”, Dan Tudin riacciuffa il definitivo pareggio. Tante penalità nelle prime battute della sfida tra Milano e Pontebba, con entrambe le compagini preoccupate più a difendere che a portare grattacapi alle difese avversarie. Il powerplay, dunque, la fa da padrone ed è protagonista in entrambe le marcature della prima frazione: al 15’52” Gorman porta avanti le Aquile friulane, raggiunte, al 16’35”, dalla rete dell’ultimo innesto Scandella. Dopo la pausa sono gli ospiti ad avere le occasioni migliori, ma l’estremo meneghino non si fa sorprendere; le Vipere si rendono pericolose soprattutto in situazione di superiorità numerica, riuscendo ad esaltare un super Carpano. Nel migliore momento dei lombardi sono gli ospiti a passare, grazie all’insidiosa conclusione di Lutz, ma il meritato pareggio si ristabilisce al 16’15” grazie al canadese McCarthy. Le emozioni non finiscono mai nei secondi 20 minuti e il difensore Helfer, al 18’03”, supera nuovamente l’estremo friulano. Milano scatenato anche nell’ultimo periodo, capace di allungare con Christie al 6’36” in doppia superiorità numerica e con Scandella al 12’36”: finisce così una gara totalmente dominata dalle Vipere rossoblu. All’Odegar di Asiago, avvio in salita per i padroni di casa, i quali, dopo appena 5’, sono costretti a subire lo svantaggio: Van Hoof, in rete anche nella sfida di qualche giorno fa con il Renon, trafigge inesorabilmente D’Alessandro. Gli Stellati tentano di riequilibrare immediatamente le sorti della partita, ma la pressione offensiva si spegne sul legno della gabbia ladina. Dopo l’intervallo i padroni di casa trovano maggiore fortuna nelle loro sortite offensive, insaccando il pareggio con l’ex di turno Ciresa. Dopo la rete di Parco e compagni torna l’equilibrio sul ghiaccio, con entrambe le squadre intente a cercare la marcatura del vantaggio. La situazione si sblocca all’inizio di terza frazione: Felicetti e Soracreppa, nel primo minuto di gioco, mettono a segno due marcature per le Aquile. Surma riaccende le speranze all’11’09”, ma la superiorità degli ospiti si concretizza con la marcatura di Iori al 15’05”, rete, quest’ultima, che fissa il risultato sul 2 a 4. Occasioni da una parte e dall’altra ad inizio della partita fra Bolzano e Alleghe, con le Civette scese sul ghiaccio molto determinate e biancorossi bravi a ribattere colpo su colpo: Sunblad, da una parte, e Insam, dall’altra, creano i maggiori pericoli alle difese avversarie. L’Alleghe, molto più spavaldo dei padroni di casa, passa in vantaggio al 13’32” con Fabrizio Fontanile, il quale finalizza un’azione magistrale dei propri compagni di squadra: il dinamismo ospite continua a farsi sentire e, al 16’28”, Manuel De Toni raddoppia. È notte fonda per i Foxes, costretti a subire, ad inizio di seconda frazione, le marcature di Daniele Veggiato e Michael Harder. La situazione non migliora nemmeno sostituendo il portiere: Hell, infatti, non può nulla sulla conclusione di Ricciardi, che segna in situazione di inferiorità numerica. L’orgoglio biancorsso si fa vedere solo all’ultima ripresa di gioco e, dopo l’ennessimo intervento decisivo di Groeneveld, è Walcher ad insaccare in powerplay. I minuti conclusivi sono una vera e propria agonia per i padroni di casa, con le Civette sempre pericolose in avanti.


01. Milano 37 Pt.
02. Bolzano 33 Pt.
03. Pontebba 30 Pt.
04. Cortina 29 Pt.
05. Renon 29 Pt.
06. Alleghe 28 Pt.
07. Val Pusteria 19 Pt.
08. Fassa 18 Pt.
09. Asiago 9 Pt.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 12 Jan 2007 - 12:15
Messaggio #91


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



le partite di domani sera

Serie A 30° Giornata

Bolzano - Asiago
Fassa - Cortina
Alleghe - Renon
Val Pusteria - Milano


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 12 Jan 2007 - 16:06
Messaggio #92


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



C’è molto interesse attorno ai possibili verdetti della 30° giornata del massimo campionato di hockey su ghiaccio, la quale propone una serie di incontri per nulla scontati e ricchi di significati in chiave classifica. Al Palaonda di Bolzano va di scena un match, che, sulla carta, non dovrebbe presentare insidie particolari per i padroni di casa: gli attuali punti di differenza tra Foxes e Asiago non devono però trarre in inganno, considerando che i biancorossi vengono da tre sconcertanti sconfitte consecutive. Gli Stellati, dopo un inizio anno confortante (pareggi con Cortina e Milano), sono tornati ad assaporare la sconfitta, ma Parco e compagni costituiscono ad oggi un gruppo ben diverso da quello ammirato nel 2006: il ritorno ai punti, infatti, è risultato determinante per dare una svolta al morale e al gioco degli asiaghesi. In casa Bolzano regna lo smarrimento più totale, soprattutto dopo la prestazione imbarazzante offerta contro l’Alleghe: coach Samuelsson, investito già da critiche taglienti, dove rinunciare all’attaccante canadese Robin Bouchard, ancora fermo per squalifica, mentre recupera, dopo tre turni di stop, il gigante “Carletto” Lewis. La capolista Milano è attesa dalla trasferta di Brunico, partita, anche in questo caso, dall’esito assolutamente non scontato. Le Vipere meneghine sono reduci da una convincente e meritata vittoria casalinga contro i ragazzi terribili di Vasiliev, ma in questo campionato le sorprese sono sempre dietro l’angolo ed ogni incontro va affrontato con la giusta cattiveria e concentrazione. Al Lungo Rienza, infatti, i Lupi vorranno vendere cara la pelle, considerando anche le ultime prestazioni di tutto rispetto: gli uomini di Nilsson, infatti, dopo aver umiliato il Bolzano, sono andati molto vicini ad espugnare l’Arena Ritten di Collalbo, sottolineando una condizione eccellente, meritevole di profondo rispetto. Distanziate da un solo punto in graduatoria e desiderose di attaccare la terza posizione del ranking, Alleghe e Renon si incontrano per una sfida altamente emozionante. Tra i “Rittner Buam” sembra essersi un po’ smarrita la convinzione di qualche tempo fa, ma il pareggio in extremis nella gara di martedì scorso rappresenta un buon punto di partenza per gli uomini di Paul Adey: sull’altopiano si attende che Egger e compagni tornino alla concretezza di un tempo, cercando di registrare al meglio dei meccanismi difensivi spesso e volentieri poco fruttuosi. Le Civette saranno trascinate, oltre che dal pubblico amico, dall’entusiasmo per la vittoria in quel di Bolzano e cercheranno di cancellare la deludente prestazione offerta all’Alvise De Toni contro le Vipere meneghine: un Groeneveld apparso quasi insuperabile ed un Harder al secondo posto nella classifica marcatori possono essere due elementi determinanti in ogni incontro. Chiude il quadro il match tra le Aquile fassane ed il ritrovato Cortina: i ladini, nonostante la buona prestazione all’Odegar di Asiago, rimangono penalizzati nell’organico dalle assenze di Russel e Deschatelets, pedine fondamentali per le sortite offensive della squadra allenata da Lars Molin; gli Scoiattoli, a riposo nell’ultimo turno, vogliono assolutamente confermare il trend positivo delle ultime uscite (vittorie su Renon e Bolzano), sfruttando l’ottimo momento attraversato dai vari Ansoldi, Souza e Maund.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 14 Jan 2007 - 11:54
Messaggio #93


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



questi i risultati di ieri sera:torna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive il bolzano.cade clamorosamente il milano al lungorienza di brunico in una partita caratterizzata dall'antisportività dei giocatori del milano.bene il cortina a canazei e invece continua il periodo altalenante del renon che cade ad alleghe.

Serie A 30° Giornata

Bolzano - Asiago 6 : 3
Fassa - Cortina 2 : 5
Alleghe - Renon 6 : 4
Val Pusteria - Milano 5 : 4


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 15 Jan 2007 - 12:22
Messaggio #94


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



le partite di domani sera....

Serie A 31° Giornata

Milano - Renon
Pontebba - Val Pusteria
Fassa - Bolzano
Cortina - Alleghe


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 19 Jan 2007 - 00:10
Messaggio #95


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



l prossimo week - end è segnato da un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di hockey su ghiaccio: il Palaonda di Bolzano si trasforma, infatti, nel palcoscenico della final four di Coppa Italia 2007. Le quattro formazioni partecipanti si affronteranno in una tre giorni di incontri, dalla quale uscirà la classifica finale con relativa trionfatrice della competizione: la vittoria nei tempi regolamentari vale 3 punti, quella ai rigori 2, mentre la sconfitta durante i penalty mette in palio 1 punto. Bolzano, Milano, Valpellice e Val Pusteria incrociano dunque le stecche per il secondo titolo della stagione 2006/2007, assicurando un sicuro spettacolo per il raggiungimento del successo. Le due favorite sulla carta sono, per tradizione ed effettive potenzialità di organico, Bolzano e Milano: i biancorossi, oltre alle capacità dei singoli, confidano soprattutto sul fattore campo, elemento che può risultare decisivo in qualsiasi competizione sportiva; sul fronte meneghino c’è la volontà di centrare l’accoppiata, dopo aver conquistato, ad inizio stagione, la Supercoppa italiana. Il Val Pusteria potrebbe giocare il ruolo di terzo incomodo, considerando che, nelle ultime giornate di campionato, i Lupi brunicensi hanno liquidato sia i Foxes che i rossoblu lombardi: le sorprese sono sempre dietro l’angolo, soprattutto in una competizione che prevede una serie di incontri concentrati in soli tre giorni. Tanta emozione ma poche velleità per quanto riguarda il Valpellice, unica squadra di Serie A2 presente alla fase finale della Coppa Italia. Contro la sorprendente formazione piemontese, le compagini del massimo campionato potranno schierare solo cinque transfercard, elemento che dovrebbe livellare il divario, senza però dare troppe speranze ai Bulldogs. Si inizia venerdì con Val Pusteria – Milano e Bolzano – Valpellice, si prosegue sabato con la sfide Milano – Valpellice e Bolzano – Val Pusteria: se i pronostici verranno rispettati, il programma di domenica suona come una doppia finale, con Val Pusteria e Valpellice a giocarsi il 3° e 4° posto, mentre Foxes e Vipers di fronte per la conquista del trofeo.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 19 Jan 2007 - 11:37
Messaggio #96


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



ecco il programma del week end che assegnerà la coppa italia

1a giornata
19.01.2007 17.00 Val Pusteria Milano 0:0 (0:0) (0:0) (0:0)
19.01.2007 20.30 Bolzano Valpellice 0:0 (0:0) (0:0) (0:0)
2a giornata
20.01.2007 17.00 Milano Valpellice 0:0 (0:0) (0:0) (0:0)
20.01.2007 20.30 Bolzano Val Pusteria 0:0 (0:0) (0:0) (0:0)
3a giornata
21.01.2007 15.00 Valpellice Val Pusteria 0:0 (0:0) (0:0) (0:0)
21.01.2007 18.30 Milano Bolzano 0:0 (0:0) (0:0) (0:0)


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 19 Jan 2007 - 14:42
Messaggio #97


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Da questa sera parte un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di hockey su ghiaccio: il Palaonda di Bolzano si trasforma, infatti, nel palcoscenico della final four di Coppa Italia 2007. Le quattro formazioni partecipanti si affronteranno in una tre giorni di incontri, dalla quale uscirà la classifica finale con relativa trionfatrice della competizione: la vittoria nei tempi regolamentari vale 3 punti, quella ai rigori 2, mentre la sconfitta durante i penalty mette in palio 1 punto. Bolzano, Milano, Valpellice e Val Pusteria incrociano dunque le stecche per il secondo titolo della stagione 2006/2007, assicurando un sicuro spettacolo per il raggiungimento del successo. Le due favorite sulla carta sono, per tradizione ed effettive potenzialità di organico, Bolzano e Milano: i biancorossi, oltre alle capacità dei singoli, confidano soprattutto sul fattore campo, elemento che può risultare decisivo in qualsiasi competizione sportiva; sul fronte meneghino c’è la volontà di centrare l’accoppiata, dopo aver conquistato, ad inizio stagione, la Supercoppa italiana. Il Val Pusteria potrebbe giocare il ruolo di terzo incomodo, considerando che, nelle ultime giornate di campionato, i Lupi brunicensi hanno liquidato sia i Foxes che i rossoblu lombardi: le sorprese sono sempre dietro l’angolo, soprattutto in una competizione che prevede una serie di incontri concentrati in soli tre giorni. Tanta emozione ma poche velleità per quanto riguarda il Valpellice, unica squadra di Serie A2 presente alla fase finale della Coppa Italia. Contro la sorprendente formazione piemontese, le compagini del massimo campionato potranno schierare solo cinque transfercard, elemento che dovrebbe livellare il divario, senza però dare troppe speranze ai Bulldogs. Si inizia venerdì con Val Pusteria – Milano e Bolzano – Valpellice, si prosegue sabato con la sfide Milano – Valpellice e Bolzano – Val Pusteria: se i pronostici verranno rispettati, il programma di domenica suona come una doppia finale, con Val Pusteria e Valpellice a giocarsi il 3° e 4° posto, mentre Foxes e Vipers di fronte per la conquista del trofeo.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 20 Jan 2007 - 14:14
Messaggio #98


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Final Four: oggi la 2° giornataAltri due match di Final Four quest’oggi al Palaonda di Bolzano. Le prime formazioni a scendere sul ghiaccio, alle ore 17.00, saranno il Milano, detentore della Coppa Italia, e il Valpellice, team di A2, che non ha per nulla sfigurato nella prima uscita della competizione. La sfida appare decisamente impari, con le Vipere arrivate all’appuntamento con la cattiveria e la concentrazione giusta: gli uomini di Adolf Insam, infatti, si sono dimostrati molto tonici già contro il Val Pusteria e, nonostante la probabile assenza di Lysak, tenuto precauzionalmente a riposo a causa di una contusione alla caviglia, non avranno problemi a superare i meno quotati piemontesi. La squadra di A2, dal canto suo, ha palesato, affrontando i padroni di casa del Bolzano, una caparbietà ed una tenacia invidiabili, caratteristiche che dovranno contraddistinguere anche la prestazione odierna, per non andare incontro ad una sconfitta di dimensioni eccessive. Alle 20.30 derby tutto altoatesino tra Foxes e Val Pusteria, compagini con umori differenti, ma chiamate a migliorare il gioco fatto vedere nella prima uscita della Final Four. Tra le fila biancorosse rientra il difensore Chris Bahen, tenuto a riposo contro il Valpellice, mentre a protezione della gabbia dovrebbe essere schierato il lettone Naumovs, considerando la brutta performance offerta da Hell nella serata di ieri: Ramoser e compagni vogliono giocarsi la coppa contro gli storici rivali del Milano e, per fare ciò, c’è bisogno di una partita convincente contro i cugini pusteresi. I Lupi non possono di certo ripetere l’imbarazzante uscita di 24 ore fa e confidano di ritrovare energie psicofisiche sufficienti per tenere accesa una flebile speranza di successo finale: il ricordo dell’ultimo derby di campionato è ancora vivo nella mente di Eriksson e compagni, che faranno di tutto per ripetere l’impresa


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 20 Jan 2007 - 23:25
Messaggio #99


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Coppa Italia: Il Milano prosegue la sua marciaNessun problema per il Milano, impegnato, nella seconda uscita di Final Four, contro i piemontesi del Valpellice: partita mai in discussione, con la formazione di A2 rimasta in partita per un solo tempo. Contro un Valpellice in formazione tipo, i rossoblu lombardi lasciano a riposo il portiere Eriksson, proponendo a difesa della gabbia Della Bella, e rinunciano all’apporto di Lysak, uscito mal concio dal match contro il Val Pusteria. Arrembante avvio dei campioni d’Italia in carica, i quali costringono il portiere avversario a diversi interventi prodigiosi: i piemontesi, però, non stanno a guardare, creando, a loro volta, qualche grattacapo alla retroguardia meneghina. Bisogna aspettare fino agli ultimi minuti della frazione iniziale per vedere sbloccarsi il risultato: Scandella al 17’46” porta avanti le Vipere con una precisa conclusione dalla media distanza. Scioccante avvio di secondo tempo per gli uomini di Da Rin, costretti a subire, al 51”, il goal di capitan Chitarroni, ottimamente smarcato dai propri compagni di linea: le occasioni fioccano davanti alla porta difesa da Demetz, ma, dopo tanta pressione da parte dei lombardi, è il Valpellicce a sfiorare la segnatura con Grossi, che scarica il disco sulla maschera dell’estremo rossoblu. Decisivi ancora una volta gli ultimi scampoli di periodo, con Iannone, al 19’41”, implacabile dalla liena blu. Nella terza frazione c’è ancora gloria per Scandella, freddo quanto basta davanti all’estremo avversario, e per Felicetti, ben servito a pochi passi dalla porta, i quali fissano il definitivo 5 a 0.



Coppa Italia: I penalty decidono per i LupiIl Val Pusteria sconfigge i cugini biancorossi ai tiri di rigore: in seguito a questo risultato, la Coppa Italia si avvicina sempre di più in terra lombarda. Prima frazione di gioco chiusa a reti inviolate, con gli uomini di Nilsson molto più pericolosi dei padroni di casa biancorossi. Aquino, Moger e Rizzo confezionano alcune occasioni veramente ghiotte, ma si trovano di fronte un Naumovs in serata di grazia: il portiere bolzanino è il vero protagonista del tempo, distinguendosi per i numerosi interventi provvidenziali. I Foxes non incidono in fase offensiva, fatta eccezione per una colossale opportunità buttata alle ortiche dall’attaccante Faggioni. I secondi venti minuti di gioco regalano le prime emozioni: botta e risposta a cavallo del decimo minuto, con Nelson in rete per il Bolzano e Aquino a ristabilire prontamente la parità. Gli animi si scaldano e i giocatori sul ghiaccio non se le mandano a dire: fioccano le penalità in casa Foxes e, in situazione di doppia superiorità, i Lupi passano con Moger al 19’55”. Il nervosismo non si attenua alla ripresa del gioco ed il capo arbitro Cassol diventa il vero protagonista della serata; nel frattempo Ramoser e compagni riescono a ritrovare la convinzione giusta e, nel giro di pochi secondi, ribaltano completamente il risultato: Nemececk, prima, e Insam, poi, fanno impazzire di gioia il Palaonda. Quando la vittoria sembra cosa fatta, Max Oberrauch, al 17’35”, gela gli entusiasmi biancorossi, portando la gara ai rigori. I Foxes falliscono tutte le conclusioni, mentre i pusteresi si affidano ai penalty vincenti di Kelly e Eriksson.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post
simone19
messaggio 21 Jan 2007 - 23:06
Messaggio #100


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 21679
Iscritto il: 30 March 2005
Età: 37
Da: Caserma Bevilacqua - Ferrara
Utente Nr.: 26



Coppa Italia: Il Bolzano Villani si aggiudica l' edizione 07Il Bolzano conquista l’edizione 2007 della Coppa Italia, vincendo un’emozionante sfida contro i campioni d’Italia in carica del Milano. Avvio di gara molto equilibrato, con entrambe le squadre attente soprattutto alla cura della fase difensiva. Dopo alcune occasioni sciupate da capitan Ramoser, le Vipere meneghine passano in vantaggio con Christie, lesto nell’approfittare di un disco vagante davanti la porta di Naumovs: il portiere lettone, comunque, è il protagonista del tempo, riuscendo a limitare il passivo con alcuni interventi prodigiosi. La pausa fa bene ai Foxes, che, al rientro sul ghiaccio, riequilibrano il match grazie a Nelson; la gioia binacorossa si spegne però al 7’03”, quando Savoia, con il Milano in inferiorità, approfitta al meglio di un colossale errore in disimpegno da parte di Coleman. Il power play bolzanino porta benefici solamente ai lombardi, che segnano nuovamente con un uomo in meno sul ghiaccio: Rigoni, lanciato in contropiede da Chitarroni, è implacabile nell’uno contro uno. Ramoser e compagni non ci stanno e, grazie ad una buona reazione d’orgoglio, accorciano le distanze con Walcher, imbeccato alla perfezione da Zisser. Gara riaperta al 9’28”: Dorigatti inventa un assist al bacio, ottimamente finalizzato da Rolly Ramoser; il Bolzano rinasce ed il powerplay finalmente porta i suoi frutti: Drew Omicioli trova l’angolo giusto, facendo esplodere il Palaonda. Il Milano si riversa in avanti, concedendo ampi spazi al contropiede: l’accoppiata Drew Omicioli e Rolly Ramoser è ancora implacabile, con il capitano freddo quanto basta davanti ad Eriksson e, a pochi istanti dalla sirena, Faggioni fissa il definitivo 6 a 3.


--------------------

CITAZIONE (Edoardo83 @ 17 Jun 2009 - 14:46) *
impugna la mazza da hockey e fai vedere a tutti chi è lo Zar di Frara!
Go to the top of the page
+Quote Post

40 Pagine V  « < 2 3 4 5 6 > » 
Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline




Versione Lo-Fi Oggi è il: 10 Dec 2019 - 08:56


Page top
Contattaci a staff@ferraraforum.it - visitatori dal 25 Marzo 2005 ( oggi)