IPB

Benvenuto Visitatore ( Log In | Registrati )

Registrati per comunicare con gli altri e per accedere a tutte le altre funzionalità del sito!
Per qualsiasi info scrivi a staff [AT] ferraraforum [PUNTO] it.


NOTA Il forum è offline ormai da parecchi anni, rimane online solo per archivio. Per informazioni contattare guidopotena@gmail.com

6 Pagine V   1 2 3 > »   
Reply to this topicStart new topic
> Nucleare, favorevoli o contrari all'utilizzo di energia nucleare?
slash
messaggio 7 Feb 2006 - 02:36
Messaggio #1


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 9116
Iscritto il: 24 October 2005
Età: 33
Da: cestino
Utente Nr.: 369



apro questo topic(cambiate titolo e descrizione se volete,nn sn mai stato bravo in queste cose..) visto che caro-petrolio, previsioni pessimistiche riguardo l'esaurirsi delle risorse e quant'altro stanno riportando in auge un dibattito mai del tutto sopito...
in italia un referendum aveva posto il veto riguardo l'utilizzo di centrali nucleari,ma in finlandia(forse ricordo male,cmq un paese del nord-europa)hanno approvato il progetto per la costruzione di una centrale nucleare a partire dal 2009(a prova di attentato e incidente..);in francia che se non ricordo male era stato uno degli ultimi paesi a rassegnarsi ad abbandonare l'idea delle centrali nucleari si pensa ora forse piu a come ammodernare quelle esistenti anziche che a come smantellarle e in altri numerosi stati infuria il dibattito..
voi cosa ne pensate?


--------------------

Go to the top of the page
+Quote Post
Marv
messaggio 7 Feb 2006 - 03:06
Messaggio #2


Veudo
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 1106
Iscritto il: 18 September 2005
Età: 112
Da: legoland
Utente Nr.: 306



eh mi sa sia l'unica risposta concreta e a breve termine riguardo le crisi energetiche. anche perchè compriamo energia da centrali nucleari prossime a noi, e in grado di provocare disastri allo stesso modo qualora fossero sul nostro territorio. c'è da valutare però il problema dello smaltimento delle scorie e dei rischi per l'ambiente, problemi non da poco che non dovrebbero andare sottovalutati


--------------------
[...] the apathy you find in me runs deep/some secrets some reasons/I will keep the sympathy you offer me I reap/but every night when you sleep/I destroy your world
(Entombed - The supreme good)
Go to the top of the page
+Quote Post
Jolly_roger
messaggio 7 Feb 2006 - 03:26
Messaggio #3


Tanta Roba
Gruppo icone

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 20710
Iscritto il: 23 June 2005
Da: Atollo di Onotoa
Utente Nr.: 185



Beh, dato che compriamo l'elettricità dai francesi (e tutte le loro centrali nucleari sono ad uno sputo da noi), il gas dai russi e la benza dal resto del mondo, beh, mi viene solo da essere favorevole..


--------------------
Go to the top of the page
+Quote Post
Senbee Norimaki
messaggio 7 Feb 2006 - 07:20
Messaggio #4


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 15258
Iscritto il: 14 December 2005
Età: 12
Utente Nr.: 459



E' giusto tornare al nucleare, imho.

Però bisognerebbe passare per un referendum, perché non è giusto passare ancora una volta su un volere espresso dagli italiani.

Sono anche per l'abolizione del quorum: chi è interessato decide.


--------------------
Il mio blog
Per contattarmi cercatemi su MSN come senbee@despammed.com o su Skype come tetoteto
Mi trovate anche su www.ferraracinema.it
Go to the top of the page
+Quote Post
Fonfi
messaggio 7 Feb 2006 - 08:59
Messaggio #5


Alcoholized
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 3415
Iscritto il: 28 March 2005
Età: 36
Da: Dove esportano la nebbia
Utente Nr.: 17



Decisamente a favore.
Però sono dell'idea che non si debba passare per un referendum, in quanto si darebbe potere decisionale (come è gia stato in passato) a gente che non ha la mianima idea di come funzioni una centrale nucleare, associando tale nome (come avevo scritto in una discussione di mesi fa), all'ordigno e quindi votando no.


--------------------
"Preferisco fallire nel fare qualcosa di difficile, che riuscire nel fare qualcosa di facile."
Go to the top of the page
+Quote Post
Senbee Norimaki
messaggio 7 Feb 2006 - 09:18
Messaggio #6


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 15258
Iscritto il: 14 December 2005
Età: 12
Utente Nr.: 459



Sì, ma siccome precedentemente (nell'86) è stato vietato per via referendaria, non è giusto passare sopra il volere degli italiani ancora un'altra volta.

Ricordo che il volere espresso dagli italiani in quasi tutti i referendum è stato regolarmente disatteso dal Parlamento. Sarebbe un ulteriore schiaffo in faccia alla già martoriata istituzione referendaria.

Per questo comunque parlavo dell'abolizione del quorum.


--------------------
Il mio blog
Per contattarmi cercatemi su MSN come senbee@despammed.com o su Skype come tetoteto
Mi trovate anche su www.ferraracinema.it
Go to the top of the page
+Quote Post
taddia
messaggio 7 Feb 2006 - 09:57
Messaggio #7


:sisi:
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 4050
Iscritto il: 13 April 2005
Età: 36
Da: Ferrara
Utente Nr.: 70



scordatevi il nucleare in italia. e pregate per il progetto iter sisi.gif


--------------------
Principio di Pareto: il 20% dell'utenza procura l'80% di imprecazioni


Go to the top of the page
+Quote Post
Adrian
messaggio 7 Feb 2006 - 11:26
Messaggio #8


Gnosso
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 1242
Iscritto il: 6 November 2005
Età: 42
Da: centro città
Utente Nr.: 389



iter?

il mio dubbio riguardo al nucleare è il pericolo di eventuali incidenti, sia perchè chissà come verranno gestite (chissà perchè non mi danno fiducia gli italiani che gestiscono robe pericolose, vedi topic sull'inceneritore), sia perchèpiù ce ne sono in europa più si aumenta il rischio di incidenti che coinvolgano anche noi.
Detto questo mi semrba ovvio che è una delle pochissime soluzioni attuabili alproblema energia e o ci inventiamo qualcosa di supergeniale (non credo) o dobbiamo andare per di là...


--------------------
God doesn't like people not doing much work.
People who aren't busy all the time might start to think.
Go to the top of the page
+Quote Post
cj@cc.gatech.edu
messaggio 7 Feb 2006 - 11:39
Messaggio #9


Gago
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 1700
Iscritto il: 26 July 2005
Età: 110
Utente Nr.: 242



visto che siamo il Paese del sole... e che ci sono Paesi piu a nord di noi che sfruttano l'energia solare...

Se ognuno piazzasse anche in Italia due pannelli sul tetto sarebbe in grado di autoprodurre energia e di rivendere a terzi quella in eccesso.

Tra l'altro questa cosa favorirebbe notevolmente in sud.

Ma tanto qua nn succederà mai icon_smile.gif
Go to the top of the page
+Quote Post
Eurostar
messaggio 7 Feb 2006 - 12:49
Messaggio #10


Imbambì
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 200
Iscritto il: 4 January 2006
Utente Nr.: 497



CONTRARIO

Dobbiamo puntare sulle energie pulite e rinnovabili...
Diamo un'occhiata in Alto-Adige...
Go to the top of the page
+Quote Post
mary-)
messaggio 7 Feb 2006 - 13:15
Messaggio #11


Bambanon
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 326
Iscritto il: 19 April 2005
Età: 32
Utente Nr.: 77



Credo anc'io che L'italia dovrebbe incrementare la diffusione delle cosidette energie-pulite, il problema è che questo tipo di impianti sono molto costosi e, visto l'andamento della nostra economia, non so quando lo Stato riuscirà a farsi carico di spese pubbliche tanto ingenti..
(Forse se i politici smettessero di rubare saremmo già a buon punto).
Go to the top of the page
+Quote Post
Adrian
messaggio 7 Feb 2006 - 13:47
Messaggio #12


Gnosso
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 1242
Iscritto il: 6 November 2005
Età: 42
Da: centro città
Utente Nr.: 389



I politici che smettono di rubare? ma sei matta!!! e magari facciamo anche l'esercito che smette di sparare e le scuole che cominciano a formare?
Sono lì apposta, vuoi togliergli il lavoro?

Davvero costano tanto anche solo dei pannelli solari? mio padre stava vedendo se riesce a farli mettere al condominio, ma se costano mi sa che nisba... icon_frown.gif

Io purtroppo non son motlo ferrato in ueste cose scientifiche, mi paicerebbe però sapere quanto è davvero possibile sfruttare le energie alternative.


--------------------
God doesn't like people not doing much work.
People who aren't busy all the time might start to think.
Go to the top of the page
+Quote Post
cj@cc.gatech.edu
messaggio 7 Feb 2006 - 14:41
Messaggio #13


Gago
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 1700
Iscritto il: 26 July 2005
Età: 110
Utente Nr.: 242



Sicuramente nn potrebbe pagare tutto lo stato, basterebbe un contributo (40%) ed obbligare tutti a metterli.

I pannelli si ripagherebbero da soli perche l'energia in piu prodotta verrebbe venduta all'estero (con detrazioni dalle tasse per noi ad esempio).

Lo fanno altri Paesi piu a nord di noi e noi che siamo baciati dal sole tutto l'anno, in particolar modo il sud andiamo a comprare l'energia da mezzo mondo.
Go to the top of the page
+Quote Post
Jolly_roger
messaggio 7 Feb 2006 - 16:31
Messaggio #14


Tanta Roba
Gruppo icone

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 20710
Iscritto il: 23 June 2005
Da: Atollo di Onotoa
Utente Nr.: 185



CITAZIONE (Adrian @ 7 Feb 2006 - 11:26) *
iter?

il mio dubbio riguardo al nucleare è il pericolo di eventuali incidenti, sia perchè chissà come verranno gestite (chissà perchè non mi danno fiducia gli italiani che gestiscono robe pericolose, vedi topic sull'inceneritore), sia perchèpiù ce ne sono in europa più si aumenta il rischio di incidenti che coinvolgano anche noi.
Detto questo mi semrba ovvio che è una delle pochissime soluzioni attuabili alproblema energia e o ci inventiamo qualcosa di supergeniale (non credo) o dobbiamo andare per di là...

Sono passati 20 anni dall' 86, credo che le misure di sicurezza e le tecnologie si siano notevolmente evolute, di conseguenza mi sa che il rischio di incidenti sia notevolmente diminuito. Per il resto se dovesse succedere qualcosa (mi tocco) fuori dall'Italia ci andremmo di mezzo comunque, le centrali sono tutte intorno a noi in Europa..

CITAZIONE (Eurostar @ 7 Feb 2006 - 12:49) *
CONTRARIO

Dobbiamo puntare sulle energie pulite e rinnovabili...
Diamo un'occhiata in Alto-Adige...

Già, sarebbe una bella cosa, però piuttosto dispendiosa. E infatti:
CITAZIONE (mary-) @ 7 Feb 2006 - 13:15) *
Credo anc'io che L'italia dovrebbe incrementare la diffusione delle cosidette energie-pulite, il problema è che questo tipo di impianti sono molto costosi e, visto l'andamento della nostra economia, non so quando lo Stato riuscirà a farsi carico di spese pubbliche tanto ingenti..
(Forse se i politici smettessero di rubare saremmo già a buon punto).


E poi secondo me è lo stesso discorso per tipo le macchine ad idrogeno. Sono state inventate negli anni 70, però perchè nessuno le vuole produrre o comunque commercializzarne il progetto??? Troppi soldi che girano intorna all'economia mondiale (petrolio..?), e lo stesso è per le energie pulite e rinnovabili, purtroppo.
Se ogni casa avesse i suoi bei pannelli solari sul tetto non ci sarebbe più bisogno di comprare il gas dai russi, per esempio..

Messaggio modificato da Jolly_roger il 7 Feb 2006 - 16:33


--------------------
Go to the top of the page
+Quote Post
Marv
messaggio 7 Feb 2006 - 17:58
Messaggio #15


Veudo
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 1106
Iscritto il: 18 September 2005
Età: 112
Da: legoland
Utente Nr.: 306



le energie rinnovabili sono fonte di ricerche, non hanno una resa così elevata come si dice a parole. per i pannelli solari confermo e sottoscrivo. cmq chiedete all'enel il perchè non si fanno progetti per le energie rinnovabili e pure quelle già esistenti in italia (non ricordo dove e non ho voglia di informarmi) sono inutilizzate o chiuse; possono sempre sopperire in una certa % ad un fabbisogno anche limitato ad aree geografiche con condizioni ambientali favorevoli. ahhhh la politica

Messaggio modificato da Marv il 7 Feb 2006 - 17:59


--------------------
[...] the apathy you find in me runs deep/some secrets some reasons/I will keep the sympathy you offer me I reap/but every night when you sleep/I destroy your world
(Entombed - The supreme good)
Go to the top of the page
+Quote Post
Senbee Norimaki
messaggio 7 Feb 2006 - 18:22
Messaggio #16


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 15258
Iscritto il: 14 December 2005
Età: 12
Utente Nr.: 459



E' giustissimo, ESSENZIALE spingere sulle energie rinnovabili MA:

1) in Italia con le leggi che ci sono e il monopolio sostanziale dell'Enel è *impossibile*. Bisognerebbe fare una RIFORMONA in senso molto libertario, una deregulation sull'energia che al momento in Parlamento NON trova sostenitori a parte quattro gatti come la Rosa nel Pugno

2) l'energia rinnovabile NON BASTA. Anche al 100% del possibile, ci vuole il nucleare o si compra dall'estero.


--------------------
Il mio blog
Per contattarmi cercatemi su MSN come senbee@despammed.com o su Skype come tetoteto
Mi trovate anche su www.ferraracinema.it
Go to the top of the page
+Quote Post
Fonfi
messaggio 7 Feb 2006 - 20:03
Messaggio #17


Alcoholized
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 3415
Iscritto il: 28 March 2005
Età: 36
Da: Dove esportano la nebbia
Utente Nr.: 17



Il problema del referendum è che sicuramente avrebbe esito negativo; lo sappiamo tutti che in Italia c'è tantissima gente che si dimostra sempre contraria a qualsiasi cambiamento, anche se esso è positivo (vedi questione TAV). E' innegabile che l'utilizzo di centrali termonucleari, porterebbe solo a benefici, primo tra tutti un abbassamento dei prezzi per noi utenti finali.
Ovviamente una eventuale privatizzazione dell'energia, non farebbe che aumentare i vantaggi per tutti gli italiani, grazie ad una concorrenza, non solo nel garantire un servizio migliore, ma anche nel proporre nuove tecnologie meno dannose all'ambiente.

Io sono decisamente a favore di modi alternativi per la produzione di energia, ma vorrei far presente che è facile illudersi. Come è stato detto, l'efficienza nella produzione da parte di fonti rinnovabili è decisamente inferiore. E' impossibile quindi pensare ad un cambio repentino; il processo di transizione sarà sicuramente lungo, a causa degli alti costi che le nuove forme produttive richiedono, sia per la realizzazione, sia per la ricerca.
Per questo motivo considero essenziale l'adozione del nucleare; questo fino a quando non potremmo contare su altri metodi produttivi.

Messaggio modificato da Fonfi il 7 Feb 2006 - 20:23


--------------------
"Preferisco fallire nel fare qualcosa di difficile, che riuscire nel fare qualcosa di facile."
Go to the top of the page
+Quote Post
taddia
messaggio 7 Feb 2006 - 21:56
Messaggio #18


:sisi:
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 4050
Iscritto il: 13 April 2005
Età: 36
Da: Ferrara
Utente Nr.: 70



CITAZIONE (Senbee Norimaki @ 7 Feb 2006 - 20:22) *
2) l'energia rinnovabile NON BASTA. Anche al 100% del possibile, ci vuole il nucleare o si compra dall'estero.


sisi.gif

il nucleare a fatto passi da gigante. pensate al giappone, che è una zona leggermente sismica


--------------------
Principio di Pareto: il 20% dell'utenza procura l'80% di imprecazioni


Go to the top of the page
+Quote Post
Faye
messaggio 8 Feb 2006 - 00:31
Messaggio #19


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 5125
Iscritto il: 6 June 2005
Età: 34
Da: Senbee/Faye Mansion
Utente Nr.: 152



Anch'io preferirei di gran lunga ricoprire l'Italia di pannelli solari piuttosto che affidarci tutti al nucleare (che è sicuramente più sicuro adesso che 20 anni fa, ma continua a produrre scorie pericolosissime e difficilmente eliminabili), nonostante questo è assolutamente lampante che senza appoggiarsi al nucleare è impossibile garantire un minimo di indipendenza energetica al nostro paese.
Quindi, a malincuore, ma io ad un eventuale referendum voterei sì all'utilizzo di centrali nucleari per fornire energia all'Italia.


--------------------
Great people talk about ideas
Average people talk about things
Small people talk about other people
Go to the top of the page
+Quote Post
Jolly_roger
messaggio 8 Feb 2006 - 02:46
Messaggio #20


Tanta Roba
Gruppo icone

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 20710
Iscritto il: 23 June 2005
Da: Atollo di Onotoa
Utente Nr.: 185



CITAZIONE (Faye @ 8 Feb 2006 - 00:31) *
...ma continua a produrre scorie pericolosissime e difficilmente eliminabili..


Eh purtroppo questo è l'altro lato della medaglia.

Come nei film per eliminarle si potrebbero spedire nello spazio.. sisi.gif piero.gif B)


--------------------
Go to the top of the page
+Quote Post
Marv
messaggio 8 Feb 2006 - 15:05
Messaggio #21


Veudo
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 1106
Iscritto il: 18 September 2005
Età: 112
Da: legoland
Utente Nr.: 306



han proposto di lanciarle nelle fosse oceaniche... e anche n'altra roba riguardo la co2 se non sbaglio (che come ben sai giori, la uso in lab per soffocare). io sono anche favorevole al nuclear winter a volte


--------------------
[...] the apathy you find in me runs deep/some secrets some reasons/I will keep the sympathy you offer me I reap/but every night when you sleep/I destroy your world
(Entombed - The supreme good)
Go to the top of the page
+Quote Post
Rimo
messaggio 8 Feb 2006 - 15:11
Messaggio #22


Ex Admin
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 5211
Iscritto il: 25 March 2005
Età: 34
Da: Ferrara
Utente Nr.: 3



Una solo precisazione sul grande cervello del popolo italiano..

1 nn abbiamo abbastanza energia per gestirci la dobbiamo comprare dalla francia e dalla svizzera

2 abbiamo detto no al nucleare per paura dei rischi e delle scorie, avessimo altre fonti andrebbe anche bene, ma nn è cosi

3 la Francia, ha costruito gran parte delle sue centrali nucleari del sud sul confine con l'Italia, conclusione..se ne dovesse scoppiare una avremo più morti noi di loro..


detto questo credo che nn cambi nulla avere un paio di nostre centrali..tanto corriamo gli stessi rischi di ora...e magari nn dobbiamo renderci ridicoli e comprare energia da altri..come quando c'è stato il black out...un paese fermo perchè un'altro nn gli passa più corrente...che vergogna--- icon_mad.gif


--------------------
E siamo ancora gli stessi di allora, come le stelle sulle nostre spalle son quelle di prima dei giochi d'interesse, prima che uno di noi svanisse, uguali come le idee sono le stesse che qualcuno scrisse su banconote di fratellanza.


Regolamento - Help
Go to the top of the page
+Quote Post
Jolly_roger
messaggio 8 Feb 2006 - 15:14
Messaggio #23


Tanta Roba
Gruppo icone

Gruppo: Moderatore
Messaggi: 20710
Iscritto il: 23 June 2005
Da: Atollo di Onotoa
Utente Nr.: 185



Come ho detto io, quoto Rimo in tutto!! b-rabbit.gif


--------------------
Go to the top of the page
+Quote Post
axettone
messaggio 9 Feb 2006 - 08:38
Messaggio #24


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 4134
Iscritto il: 4 April 2005
Età: 36
Da: Ferrara
Utente Nr.: 52



Purtroppo quel referendum non solo fu un errore che ci ha reso schiavi in questi anni del petrolio, ma di fatto ci ha tagliato fuori PER SEMPRE da tale fonte di energia. In questi 20 anni abbiamo perso il know-how, non abbiamo sviluppato alcuna tecnologia e soprattutto non abbiamo personale istruito. Se volessimo tornare al nucleare ci vorrebbe un bel po'..
Se il problema dei tempi si può risolvere importando, ben venga il nucleare!!
Tuttavia non bisogna tralasciare i progetti di fusione controllata, molto più redditizi (e alla lunga, come ho sostenuto più volte, capaci di riportare la pace nel mondo);estrarre gigawatt dall'acqua è sicuramente il futuro (poi verrà il reattore materia / antimateria, ma non anticipiamo troppo 117.gif )

Messaggio modificato da axettone il 9 Feb 2006 - 08:39


--------------------
Tutto ciò che è reale è razionale; tutto ciò che è razionale è reale.
Go to the top of the page
+Quote Post
Senbee Norimaki
messaggio 9 Feb 2006 - 09:48
Messaggio #25


Super Member
Gruppo icone

Gruppo: Utente
Messaggi: 15258
Iscritto il: 14 December 2005
Età: 12
Utente Nr.: 459



CITAZIONE (Fonfi @ 7 Feb 2006 - 20:03) *
Il problema del referendum è che sicuramente avrebbe esito negativo; lo sappiamo tutti che in Italia c'è tantissima gente che si dimostra sempre contraria a qualsiasi cambiamento, anche se esso è positivo (vedi questione TAV).


E' la democrazia, caro mio.
Se saremo così stupidi da votare ancora contro, saranno cazzi nostri e ce lo saremo meritato.
Io sono per l'autodeterminazione dei popoli.

Comunque, tanto per farti un esempio, dai sondaggi la maggioranza degli italiani è d'accordo con la TAV.

Anzi gli italiani sono molto più avanti dei loro politici. I sondaggi rivelano un'Italia che la pensa in maniera diametralmente opposta ai politici che elegge: 64% a favore dell'eutanasia, 73% a favore della legalizzazione delle droghe leggere, 80% a favore del divorzio breve... Solo che sono svogliati, hanno perso fiducia nei referendum e spesso non vanno a votare. Per quello si propone da tempo di abolire il quorum: chi è interessato, decida.

Messaggio modificato da Senbee Norimaki il 9 Feb 2006 - 09:52


--------------------
Il mio blog
Per contattarmi cercatemi su MSN come senbee@despammed.com o su Skype come tetoteto
Mi trovate anche su www.ferraracinema.it
Go to the top of the page
+Quote Post

6 Pagine V   1 2 3 > » 
Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline




Versione Lo-Fi Oggi è il: 15 Sep 2019 - 07:12


Page top
Contattaci a staff@ferraraforum.it - visitatori dal 25 Marzo 2005 ( oggi)